@luigipriano @informapirata
Effettivamente, hai ragione. Solamente che, come ho scritto sul sito, esistono innumerevoli forum e siti web relativi al tema. Temo che crearne un altro saturerebbe esageratamente eventuali membri e potrebbe risultare controproducente. Contattatemi pure su surfing@tommi.space, oppure aprite un issue su GitHub…

@luigipriano @informapirata …Tuttavia, se ritenete possa essere utile e vi farebbe piacere unirvi, impiegherei un attimo a creare un gruppo Telegram, anche se si pone il problema della lingua (il sito è in italiano ed inglese e sarà presto tradotto anche in francese, non so se è il caso di creare un gruppo per ogni lingua se tanto non ci sono utenti)…

@luigipriano @informapirata
…Infine, si pone la questione: quanto è ritenuto Telegram un Social Media?

Sarebbe assurdo creare un gruppo sull’abbandono sei Social Media quando Telegram stesso potrebbe esserlo considerato. Comunque, in ogni caso, aggiungerei un bridge con Matrix.

A questo punto, credo potrebbe essere il caso di fare un poll. Al di là delle risposte, vediamo soprattutto quale sarà la partecipazione.

@luigipriano @informapirata

POLL:

Credi sarebbe utile creare un gruppo Telegram/stanza Matrix in cui discutere in particolare dell’abbandono dei Social Media commerciali? Parteciperesti?

(PRIMA DI RISPONDERE, LEGGERE IL THREAD)

@xplosionmind @luigipriano @informapirata non parteciperei solo per il fatto che ho già abbandonato tutti i social, escluso mastodon.

@IgaRyu Anche io ho votato No, ma più che altro per un problema intrinseco: la metadiscussione ossia la discussione che riguarda il canale stesso su cui la discussione avviene, è un dilemma logico e metodologico.
Premesso che sarei interessato alla partecipazione in una chat telegram, è anche vero che potrebbe essere utile stressare il mezzo mastodon "per vedere l'effetto che fa".

Quanto a telegram, credo ci riserverà grandi sorprese eticadigitale.flarum.cloud/d/3
@xplosionmind @luigipriano

@paoloredaelli @IgaRyu @xplosionmind @luigipriano telegram ha finora dimostrato di avere un'architettura così scalabile che le sorprese saranno sicuramente molto positive dal punto di vista dell'ergonomia e della copertura funzionale

@informapirata
Il motivo potrebbe essere perché il design del lato server non permette la federazione. O c'è dell'altro? Il lato server mi pare sia la criticità maggiore di Telegram
@IgaRyu @xplosionmind @luigipriano

@erm67 La domanda però era "Il motivo potrebbe essere perché il design del lato server non permette la federazione?"
Questa è una domanda fondamentale dal punto di vista tecnico, per quanto dal punto di vista commerciale lasci il tempo che trova.
Non capisco però il motivo di questo disagio nel sentir parlare di app e protocolli proprietari: in fin dei conti, sono mondi che si connettono e confrontano di continuo
@IgaRyu @luigipriano @paoloredaelli @xplosionmind

@informapirata avrò sicuramente capito male io... il client ufficiale è in Debian packages.debian.org/bullseye/t assieme ad altre applicazioni che usano lo stesso protocollo, che mi pare sia documentato qui core.telegram.org/mtproto
Ho preso una cantonata colossale?

@paoloredaelli in che senso, avresti preso cantonata? Non capisco. Perché me lo chiedi?

@erm67 @informapirata @luigipriano @paoloredaelli @xplosionmind Non dovessero parlare per gli altri "non saranno mai accettate" da chi, per cosa?

@erm67 Riposta tanto classica quanto prevedibile…

Accedi per partecipare alla conversazione
Mastodon Italia Social

Benvenuto su Mastodon in italiano!

Mastodon.uno è il social italiano generalista, indipendente, etico, libero, gratuito, decentralizzato ed autogestito dalla propria community.

E' la prima istanza generalista in lingua italiana che fa parte della federazione mastodon.

Questa istanza italiana è stata creata per dare uno spazio libero di discussione e condivisione a tutti gli utenti italofoni, sebbene i messaggi possano anche essere scritti in altre lingue, questa istanza di Mastodon è riservata esclusivamente ai soli utenti italofoni.

Mastodon.uno si autofinanzia esclusivamente con le donazioni degli utenti utilizzando la piattaforma open Liberapay:


Benvenuti in una federazione di social dove gli inserzionisti non sono i padroni di casa.

Dove i vostri dati non sono confezionati e venduti.

Dove siete voi, non gli algoritmi, a decidere cosa vedere.

Dove puoi segnalare direttamente agli admin i contenuti ingannevoli.

Dove le azioni tossiche vengono tenute fuori.

Dove ti piace davvero passare il tempo.

Benvenuti sui social come dovrebbero essere.

Benvenuti su mastodon.uno.



Vi invitiamo a diventare membri attivi e sostenitori per garantire un futuro più libero e decentralizzato con donazioni via paypal, carte e bonifico:


Oppure si possono fare donazioni con le criptomonete Bitcoin, Ethereum, Stellar Lumens, Monero:




Chi siamo e cos'è Mastodon 1575db71-a488-346e-b6f8-107408a1b21e