@stranobiovolta
Non capisco come fa a il giornalista a dire che:
- si prefigge uno scenario pericoloso, come se non ci sono arrivati ancora abbastanza messaggi indesiderati.
- enormi aziende private facenti capo al governo egemone dovrebbero smetterla di accalappiare il pueblo.
- non ci sono alternative federate decenti ai social? (Già solo su mastodon non siamo 4 gatti, ed al livello internazionale c'è una comunità invidiabile.)
- scaturiscono dall'algoritmo scelte casuali e non ben stabilite.

@stranobiovolta (provocazione)
Se l'algoritmo mi mostra qualcosa che io non seguo o mi escluda dalal vsione qualcosa che seguo per altra motivazione se non temporali/tecniche, dovrebbe dirmi perche' lo fa', affinche io possa accettare la sua proposta e/o valutare l'algortimo secondo la mie esisgenze (e/o rifituarlo).

@generalespecifico Assolutamente si.
Io sono a favore esclusivamente del cronologico come avviene qui sul fediverso. Qualsiasi algoritmo implica una scelta non personale, e quindi è assolutamente da disapprovare.

@stranobiovolta @generalespecifico Twitter permette ancora l'ordinamento cronologico, ma non è di default, occorre settarselo.

@thatgiga @generalespecifico infatti "I Tweet più recenti vengono mostrati non appena condivisi" sono esclusivamente in questo settaggio

@thatgiga @generalespecifico ora sembra che anche feisbuk abbia intenzione di ritornare ai "vecchi tempi".
Ma questo sarà da vedere

@thatgiga @stranobiovolta BIsogna vedere se' un "cronologico puro" o un "gestito", dove il "sistema" puo' infilarci cose sue.
BIsogna redenrsi conto che in comunita' piccoel le differenze e le cosneguenza fra non-algoritmo e algoritmo portebbero essre leggere,
mentre in comunita' enormi, un "algoritmo di selezione" (magari opziolale e piu'ì di una tipologia) per alcuni potrebbe essere itenressante ed utile.
Il problema sorge quando vuoi manipolare la squenza enza nessuna direttiva dell'utente.

@thatgiga @stranobiovolta CIo' vuole dire che si potrebbero creare "algoritmi buoni", che se fossereo evidenziati all'utuente potrebbero, in taluni casi, facilitarne la vita.

@generalespecifico @thatgiga sarebbe l'ideale in un social ideale. Ma con 'sta profilazione dilagante...

@stranobiovolta @thatgiga IL problema e' la profilazione occulta e non quelal esplicita ed il modo in cui il profilo viene csotruito e manipolato.
ANche li', am olti fa' comodo sentirsi speciale e coccolato ma uan eccessiva "specializzazione" crea grandi differenza di trattamento basate su parametrizzazioni discutibili.
La condivisione poi o la'ssobimento dei dati fra grandi realta crea manipoalzioen sociale.
Per questo dovrebbe essere chairo che il pubblico è anonimo finche' non e' necessario.

@stranobiovolta @thatgiga L'obbiettivo di uan profilazioen aggressiva è rendere nulli i confornti ed isoalre l'individuo lascainadolo privo di punti di riferimento, e creando un universo peronalizzato.
"Il prezzo al pubblico" si vuole eliminare i nfavore del "prezzo per te", calcolato in base a chiccsa' quale paramentro, anche non costruttivo.
BIsogna cobattere perche "la cosa pubblica" essita.
Ad essere sotto attacco è l nostra integrata intima e sociale, con al scusa di un suppsoto benessere.

Accedi per partecipare alla conversazione
Mastodon Italia Social

Benvenuto su Mastodon Italia! Qui potete leggere Chi Siamo

Mastodon è un Social Network federato. Ciò significa che nessuna singola entità controlla l'intera rete, piuttosto, come la posta elettronica, i volontari e le organizzazioni gestiscono i propri siti indipendenti nei quali gli utenti possono interagire tra loro anche se registrati in siti differenti. Mastodon.uno è la prima istanza generalista indirizzata ai soli utenti di lingua italiana che fa parte della federazione mastodon e rispetta i principi cardine dei social decentralizzati: indipendenti, etici, liberi, gratuiti e autogestiti dalla propria community.

Questa istanza italiana è stata creata per dare uno spazio libero di condivisione e discussione a tutti gli utenti italofoni, sebbene i messaggi possano anche essere scritti in altre lingue, questa istanza di Mastodon è riservata esclusivamente ai soli utenti italofoni. Se non volete un social network in cui Mark Zuckerberg o un altro CEO miliardario determini cosa potete pubblicare e quali post possano diventare popolari, Mastodon è una buona alternativa. Mastodon è costruito come una versione più etica di Twitter e al momento è il più grande social network decentralizzato.

Mastodon.uno è gestito dal gruppo Gruppo Devol, potete rimanere aggiornati su mastodon iscrivendovi alla Newsletter Devol ed al canale telegram Devol Italia dove verranno pubblicati i comunicati ufficiali.

Mastodon.uno si autofinanzia esclusivamente con le donazioni degli utenti utilizzando la piattaforma open Liberapay:


Benvenuti in una federazione di social dove gli inserzionisti non sono i padroni di casa.

Dove i vostri dati non sono confezionati e venduti.

Dove siete voi, non gli algoritmi, a decidere cosa vedere.

Dove puoi segnalare direttamente agli admin i contenuti ingannevoli.

Dove le azioni tossiche vengono tenute fuori.

Dove ti piace davvero passare il tempo.

Benvenuti sui social come dovrebbero essere.

Benvenuti su mastodon.uno.

Per sostenere mastodon si può anche offrire un caffè al gruppo devol che si occupa della gestione di questa istanza e di molte altre per garantire un futuro più libero e decentralizzato. E' possibile donare un caffè anonimamente senza l'obbligo di creare un account:


Oppure si possono fare donazioni con le criptomonete Bitcoin, Litecoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Stellar Lumens, Monero:


Puoi supportare mastodon anche utilizzando il browser Brave, attivandone gli annunci e donando la criptomoneta BAT che puoi accumulare nell'utilizzo di tutti i giorni.


Un motore di ricerca decentralizzato e rispettoso della privacy come presearch può aiutare anche mastodon. Ad ogni ricerca accumulerai la criptomoneta PRE, al raggiungimento di 50 PRE, 25 verranno donati a mastodon se ti iscriverai cliccando qui sotto: presearch

Chi siamo e cos'è Mastodon