non utilizza server. In un mondo dove app come rischiano di andare down, il protocollo Tox permette scambio di messaggi diretto tra dispositivi. Ciò significa che finché i due dispositivi saranno connessi ad internet, la comunicazione non potrà essere interrotta.

@unitoo @mastodon fieri di essere nel gruppo. Creeremo un servizio senza eguali.

Proponiamo alternative e applicazioni utili anche e soprattutto nella quotidianità. L'app di è gratuita e permette di sfruttare anche l'offline. Interessante e ben fatta! 📚

lealternative.net/2020/02/24/w

@chainofflowers considerando come funziona tox, ci sta. Se si trova il modo per poter sincronizzare il file su tutti i dispositivi direi che siamo a cavallo. @loweel @GustavinoBevilacqua @toad

@loweel quella che hai sul dispositivo è una copia del programma, salvare il .tox come backup non la vedo una cattiva idea per qualsiasi evenienza. Mi trovi d'accordo ma devo trovare il modo per poter sincronizzare i dispisitivi in maniera sicura. @GustavinoBevilacqua @toad

@loweel ritrovarmi le chat fatte su un dispositivo, sull'altro, e tutti i contatti eliminati da un dispositivo, sull'altro, e il cambio del toxid di un dispositivo, sull'altro @GustavinoBevilacqua @toad

@loweel a questo punto ti faccio una domanda: se volessi sincronizzare l'account con tutti i miei dispositivi, mi basterebbe sincronizzare il file .tox? @GustavinoBevilacqua @toad

@loweel si, ammetto che uso Telegram perché mi piace, ma sono sempre stato propenso ai cambi. Installare un nodo tox è tra i miei interessi, ma se non esistono ancora client tox mobile degni di essere pubblicizzati la vedo ancora una mossa inutile. Serve un client, nel frattempo lo uso da desktop. @GustavinoBevilacqua @toad

@loweel ho capito ma il sistema a tutti i mali sarebbe di installarsi un server a casa, oppure passare al filo attaccato a due barattoli.

Comprendo che dal lato di un esperto come te usare questi servizi è un approccio sbagliato, ma le persone vanno coinvolte un po' alla volta. Nel 2020 fanno fatica a fare la spesa alle casse automatiche, figurati la loro reazione quando gli presenti il toxid. @GustavinoBevilacqua @toad

@loweel detto questo, sicuramente ciò che Telegram fa dei nostri contenuti è del tutto sconosciuto, ma già un enorme vantaggio è quello di sapere cosa fa l'app in quanto open source. Non esistono infatti "bug" che permettono a terzi di prendere possesso dei tuoi dati e del tuo dispositivo, e questo per "mia madre" sicuramente è una scelta migliore tra WA e farsi un server in casa @GustavinoBevilacqua @toad

@loweel i media hanno poca valenza. Anche WA ne abusa ma alla fine ci sono sempre gli stessi (personaggi) pro e contro. @GustavinoBevilacqua @toad

@toad
sia chiaro che sono il primo che non si fida. Ho 1 canale privato con su caricati oltre 2 TB di film e serie tv come backup nel caso in cui i miei hd vadano al sacrestano. Lo spazio costa e da qualche parte questa roba va a finire, sicuramente. Io sto testando Tox per usarlo come principale.

Detto questo, il nostro gruppo studia di continuo la cosa e non abbiamo trovato nulla di strano, non significa che non ci sia, ma almeno nel frattempo lo sfruttiamo.

@GustavinoBevilacqua @loweel

@GustavinoBevilacqua @loweel

se analizzate il widget di un post su un canale telegram, l'unico js terzo che contiene è quello di Google analytics. Inoltre per il download di un contenuto è necessario il passaggio dall'app, da web non ti permette di scaricare.

Se ci pensiamo, può essere un'ottima alternativa per stoccare infiniti file di dimensione massima di 1,5GB gratuitamente, quindi infinito spazio host e nessun carico sul tuo server.

Lo sapevate che potete usare il vostro canale Telegram come hosting per il download dei file dal vostro blog?

- inserisce un controllo che limita l'inoltro di un messaggio per un numero determinato di volte
- I giornali ne parlano come fosse una cosa buona
- Tutti sanno che è possibile copiare il contenuto di un messaggio e inviarlo come nuovo e bypassare il limite

Mostra di più
Mastodon Italia Social

Benvenuto su Mastodon Italia!
This is an italian instance, please don't register if you can't read or write in italian.
Mastodon.uno è il primo social italiano indipendente generalista, etico, libero, gratuito, decentralizzato è una istanza italiana che fa parte della federazione mastodon: il fediverso. Mastodon.uno è l'istanza italiana del fediverso che rispetta la privacy: senza pubblicità, senza paywall, senza algoritmi, senza cookies di profilazione, è indipendente, senza azionisti, investitori o gruppi/circoli/centri a cui dover riferire, senza tracciabilità.
Mastodon.uno non è un social commerciale, non ha alcun scopo di lucro, nessuno ti spia, nessuno analizza cosa stai facendo, nessuna fastidiosa registrazione, niente dati personali, niente costi premium, nessuna notifica fastidiosa, nessuna email e niente banner pubblicitari.
Mastodon.uno è il social etico che non ti profila e non usa algoritmi, non deciderà mai cosa devi vedere, cosa devi comprare e quali persone seguire. Per maggiori informazioni qua abbiamo creato la prima guida italiana a mastodon.

Perchè iscriversi a mastodon.uno

Mastodon.uno è l'istanza esclusivamente italiana limitata solo a chi comprende e scrive l'italiano.
Siamo la prima community italiana ad essere consigliata dal sito ufficiale di mastodon, in quanto seguiamo rigidi criteri di affidabilità fra cui: backup giornalieri, più di un responsabile tecnico disponibile in caso di emergenza, garanzie tecniche nel mantenere il sito sempre attivo online, moderazione attiva contro azioni discrimitorie e di odio, nessuno scopo di lucro. Mastodon.uno è inoltre una delle poche istanze in cui è attiva la ricerca sul testo, che è disattivata nella maggior parte delle istanze per risparmiare sui costi, noi forniamo un servizio completo per mantenere una memoria storica su ciò che si scrive e poterlo facilmente recuperare.

Supporta la community Italiana

Dal momento che non abbiamo alcuno scopo commerciale, non serviamo annunci promozionali e non vendiamo dati, ci affidiamo al vostro supporto. Se utilizzi mastodon.uno e ti piace la guida che aggiorniamo costantemente su mastodon.it fai una donazione, per aiutarci bastano pochi centesimi alla settimana per coprire i costi di un account attivo:



Mastodon non ti obbliga a iscriverti con il tuo nome e cognome o con il tuo numero di telefono, puoi mantenere la tua privacy ed utilizzare qualsiasi nome, abbiamo solo bisogno di una email per la verifica. Oppure al contrario se desideri avere un account vericato puoi verificare la tua identità. Se hai un sito basta inserire un piccolo script che trovi nel tuo pannello di modifica del profilo all'interno della homepage del tuo sito/blog. Oppure utilizzando l'app open source keybase per verificare la propria identità su più social: keybase su mastodon.uno
Mastodon.uno è l'istanza italiana gestita da utenti italiani per gli utenti italiani, spetta a te decidere cosa vedere in modo cronologico scegliendo chi seguire, unisciti al team di supporto e diventa un utente sostenitore.
Mastodon.uno è una istanza italiana collegata a tutto il network mastodon, è autogestita ed autofinanziata, non è una società che cerca di creare profitto dalla tua vita e dai tuoi contenuti, non raccoglie, elabora e vende informazioni personali. Mastodon si autofinanzia con le donazioni, il tuo supporto via Patreon e Liberapay è fondamentale per mantenere questo servizio attivo ed efficiente.