Scuola condiviso

Università: in che modo le sponsorizzazioni possono rappresentare una minaccia per la di ricerca?
L'inchiesta di Lorenzo e della rivista studentesca su
irpimedia.irpi.eu/universita-b

Scuola condiviso
Scuola condiviso
Scuola condiviso

Il Manifesto per la nuova Scuola è un documento elaborato da un gruppo di insegnanti di tutta Italia riuniti nel movimento “La nostra scuola” e sottoscritto da moltissimi docenti universitari e da intellettuali come Alessandro Barbero, Luciano Canfora, Chiara Frugoni, Carlo Ginzburg, Edoardo Lombardi Vallauri, Vito Mancuso, Dacia Maraini, Ana Millan Gasca, Tomaso Montanari, Filippomaria Pontani, Adriano Prosperi, Massimo Recalcati, Salvatore Settis.
Da redazione
roars.it/online/manifesto-per-

Scuola condiviso

File Converter è un #softwarelibero (licenza GNU GPL 3 ) per Windows che permette di convertire dei file multimediali cliccando direttamente sul file col tasto destro del mouse: file-converter.org/ Qui una scheda di presentazione in francese realizzata con #Canoprof: continuite-pedago.canoprof.fr/ Nell'immagine i file che si possono convertire con il software @softwarelibero @maupao @OpenSource @scuola

Scuola condiviso

A 40 giorni dalla riapertura delle scuole, appare chiaro che il Ministero nulla sta facendo per un rientro scolastico sicuro, di fronte all’aumentare dei contagi. E' legittimo temere che si tornerà non solo a mascherine e distanziamento, ma anche alla didattica a distanza, di cui peraltro il ministro Bianchi elogia le “potenzialità”.
contropiano.org/news/politica-

Scuola condiviso
Scuola condiviso

Tutorial #uMap: terza puntata. Tradotto anche il quarto tutorial dal wiki di Carto Citè: s.devol.it/umap_tutorial4.
Come promesso, arriva anche il link ai tutorial in formato .pdf:
s.devol.it/tutorial-umap,ì ospitati sul servizio #opensource #Canoprof gestito dal ministero dell'istruzione francese e accessibile anche agli insegnanti italiani #webmapping #OpenStreetMap #softwarelibero #contributopia
#scuola @softwarelibero @maupao @paolo @filippodb @informapirata @steko @scuola

Scuola condiviso

RT @cervovski@twitter.com

Dad: esiste da un anno e mezzo.

Tagli alla scuola: si fanno da 30 anni.

“Signora mia la dad sta distruggendo la scuola, dove andremo a finire”

🐦🔗: twitter.com/cervovski/status/1

Scuola condiviso

Esame a distanza con zoom e SEB? No grazie!

Un esame che dovevo fare richiedeva l'uso di zoom e SEB. Sono riuscito a rifiutare le modalità d'esame e farlo in presenza!

(ho scritto l'articolo in collaborazione con @informapirata)
amreolog.duckdns.org/~/Softwar

Scuola condiviso

lo tzunami dei aveva già colpito, cominciando con l'

1) cogliendo quasi di sorpresa le scuole elementari: mancanza di edifici e mancanza di insegnanti. In entrambi i casi servono molti anni tra l'inizio del problema e la soluzione

2) scuole medie: stessi problemi, ma con maggiori colpe delle istituzioni perditempo

3) scuole superiori, vittime di colpevole inerzia, aggravata dalla voglia di andare a scuola oltre le medie

4) università: dall'elite alle masse

Mostra thread
Scuola condiviso

I software liberi e responsabili di La Digitale creati da Emmanuel Zimmert: s.devol.it/ladigitale_it I principi su cui si basano e l'elenco delle applicazioni. Dagli aggiornamenti (s.devol.it/ladigitale_aggiornamenti) si capisce l'attività instancabile del suo autore. Chapeau! @softwarelibero @ladigitale @maupao #softwarelibero #scuola #istruzione #sostenibilità

Scuola condiviso

RT @ProfFeynman
Things that Schools should teach: 🧠

• Being wrong is not a bad thing.
• It's Okay to question what you have been taught.
• Grades aren't as valuable as skills.
• Understanding is more important than memorization.
• Making mistakes is Okay. Learn from your mistakes.

Scuola condiviso

"Quello che sta accadendo è che la scuola pubblica non è percepita come tale. Appare piuttosto come una scuola statale, con tutta la costellazione di cose negative che l’aggettivo in Italia spesso porta con sé: la burocratizzazione disfunzionale, lo squallore asettico degli spazi, l’inefficienza, la chiusura autoreferenziale. La scuola pubblica statale italiana appare sempre più come una scuola statale non pubblica. Non lo è mai stata, a dire il vero, per i poveri."
gliasinirivista.org/cose-una-s

RT @letteraturaenoi
Per riscoprire Mario Rigoni Stern a cento anni dalla nascita
"Molto è dunque il lavoro da fare, nelle scuole e fuori, per riscoprire un grande narratore e un grande uomo"
di Michele Santuliana

@scuola @LaRicercaOnline @CircoloLettori

laletteraturaenoi.it/index.php

RT @passaggicultura
Prima degli eventi di questa sera del Palco Centrale il Direttore della @scuola.passaggi presenta la nuova iniziativa lanciata quest'anno dall'Associazione insieme alcune allieve della prima classe di sempre ad aver preso parte a questo percorso formativo.

RT @letteraturaenoi
Educare alla mondialità e alla pace, un progetto per un’idea forte di scuola come luogo di formazione di una coscienza civica responsabile e consapevole, di Paola Lizzio

@LaRicercaOnline @scuola @Leparoleelecose

laletteraturaenoi.it/index.php

RT @letteraturaenoi
Una riflessione condotta a partire da alcuni aspetti connessi all’educazione linguistica sui "compiti di realtà” di Katia Trombetta

@lavoroculturale @00doppiozero @scuola

laletteraturaenoi.it/index.php

RT @Capodimonte_mus
Per sconfiggere lo 'Schermotauro' i bambini danno vita a un'avventurosa caccia al tesoro nel @Capodimonte_mus e riscoprono, così, il piacere dei giochi all'aria aperta, il valore della Natura e le basi dell'amicizia.


Mostra più vecchi
Mastodon Italia Social

Benvenuto su Mastodon in italiano!

Mastodon è una rete sociale federata. Ciò significa che nessuna singola entità controlla l'intera rete, piuttosto, come la posta elettronica, i volontari e le organizzazioni gestiscono i propri server indipendenti nei quali gli utenti possono interagire tra loro anche se registrati in server differenti. Mastodon.uno è la prima istanza generalista indirizzata ai soli utenti di lingua italiana che fa parte della federazione mastodon e rispetta i principi cardine dei social decentralizzati: indipendenti, etici, liberi, gratuiti e autogestiti dalla propria community.

Questa istanza italiana è stata creata per dare uno spazio libero di condivisione e discussione a tutti gli utenti italofoni, sebbene i messaggi possano anche essere scritti in altre lingue, questa istanza di Mastodon è riservata esclusivamente ai soli utenti italofoni.

Mastodon.uno si autofinanzia esclusivamente con le donazioni degli utenti utilizzando la piattaforma open Liberapay:


Benvenuti in una federazione di social dove gli inserzionisti non sono i padroni di casa.

Dove i vostri dati non sono confezionati e venduti.

Dove siete voi, non gli algoritmi, a decidere cosa vedere.

Dove puoi segnalare direttamente agli admin i contenuti ingannevoli.

Dove le azioni tossiche vengono tenute fuori.

Dove ti piace davvero passare il tempo.

Benvenuti sui social come dovrebbero essere.

Benvenuti su mastodon.uno.

Per sostenere mastodon si può anche offrire un caffè al gruppo devol che si occupa della gestione di questa istanza e di molte altre per garantire un futuro più libero e decentralizzato. E' possibile donare un caffè anonimamente senza l'obbligo di creare un account:


Oppure si possono fare donazioni con le criptomonete Bitcoin, Litecoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Stellar Lumens, Monero:


Puoi supportare mastodon anche utilizzando il browser Brave, attivandone gli annunci e donando la criptomoneta BAT che puoi accumulare nell'utilizzo di tutti i giorni.


Chi siamo e cos'è Mastodon