Segui

La verità è che non essere virtuosi è molto più facile che esserlo.
Siamo animali "comodi" e le comodità, molto spesso, cozzano con la volontà di fare la cosa giusta.

Finché bere in un bicchiere di plastica sarà più facile e conveniente che bere in uno di vetro, non ci sarà lotta che tenga.

Che demoralizzazione!

@scapigliato

Quanti comuni conosci che fanno la differenziata del vetro PER COLORE?

Eppure il vetro già diviso viene pagato di più dalle ditte che lo riciclano.

@GustavinoBevilacqua Qui facciamo la differenziata porta a porta e ancora devi lottare con la gente che vorrebbe l'indifferianzata raccolta un giorno sì e un giorno no.

Figurati se parli di colori di bottiglie.

Mamma mia, ho una tristezza addosso di quelle impressionanti!

@scapigliato

"Io pago e butto dove voglio!", è un classico.

La mia soluzione: bolletta spazzatura a 10.000 €, se poi butti nel posto giusto te ne scaliamo un po', e se sei bravo a fine anno non paghi quasi nulla.

@GustavinoBevilacqua Guarda, in realtà per come funziona il conferimento dei comuni è già così. Il Comune si fa carico delle spese e poi i consorzi pagano la materia che viene raccolta. La differenza diventa costo/sconto distribuito tra i contribuenti.

@scapigliato

Il problema è che la gente non lo capisce, perché a pensare si fa troppa fatica.

Se gli dici che dovranno pagare, ma che per ogni cosa che butteranno come si deve avranno uno sconto, magari ci arrivano.

@GustavinoBevilacqua Sì, su questo hai ragione. Ti dirò di più: secondo me ogni servizio al cittadino dovrebbe essere seguito da una ricevuta inviata allo stesso in cui gli si fa presente la spesa sostenuta e quello che lui NON ha pagato.

Vai al pronto soccorso e ti curano? Bene! Ci sarà sempre il diritto alla cura ma dopo 3 giorni ti mando un documento a casa per farti capire quanto costa veramente darti le cose gratis o quasi!

@scapigliato @GustavinoBevilacqua credo sia già una consuetudine già in uso da un paio di anni da tutti gli ospedali.

Qui a Verona sicuramente due, forse da più di due anni anche.

@GustavinoBevilacqua @KAR0LINGUS Ci hanno provato anche qui. alla fine l'azienda ha ritirato gli eco-compattatori perché la gente dentro ci buttava di tutto. Una volta hanno bloccato la macchina con una sbarra di ferro!

@scapigliato @GustavinoBevilacqua e che dire di chi butta cristallo e lampadine nel vetro? Non c'è limite allo sconforto.

@Songase975 @scapigliato

La signora ottantenne proprietaria dell'alloggio sotto il mio (che ho comprato perché mi sarebbe costato uguale in avvocati per le rogne coi vicini, so come va) si lamentava che pagava tanto ma non buttava via mai nulla.

Infatti con la spazzatura che ho tolto dall'orto ci ho riempito un container scarrabile, e qualcosa torna ancora a galla a anni di distanza.

@Songase975 @GustavinoBevilacqua La cattiva educazione sul conferimento è uno dei problemi maggiori. Non saprei come risolverlo, onestamente.

@scapigliato @Songase975

Io lo saprei: due pezzi di tubo, un po' di nastro isolante, un pezzo di legno che li tenga insieme, alla giapponese…

Non lo faccio solo perché poi i cani si spaventano.

Accedi per partecipare alla conversazione
Mastodon Italia Social

Benvenuto su Mastodon Italia! Qui potete leggere Chi Siamo

Mastodon è un Social Network federato. Ciò significa che nessuna singola entità controlla l'intera rete, piuttosto, come la posta elettronica, i volontari e le organizzazioni gestiscono i propri siti indipendenti nei quali gli utenti possono interagire tra loro anche se registrati in siti differenti. Mastodon.uno è la prima istanza generalista indirizzata ai soli utenti di lingua italiana che fa parte della federazione mastodon e rispetta i principi cardine dei social decentralizzati: indipendenti, etici, liberi, gratuiti e autogestiti dalla propria community.

Questa istanza italiana è stata creata per dare uno spazio libero di condivisione e discussione a tutti gli utenti italofoni, sebbene i messaggi possano anche essere scritti in altre lingue, questa istanza di Mastodon è riservata esclusivamente ai soli utenti italofoni. Se non volete un social network in cui Mark Zuckerberg o un altro CEO miliardario determini cosa potete pubblicare e quali post possano diventare popolari, Mastodon è una buona alternativa. Mastodon è costruito come una versione più etica di Twitter e al momento è il più grande social network decentralizzato.

Mastodon.uno è gestito dal gruppo Gruppo Devol, potete rimanere aggiornati su mastodon iscrivendovi alla Newsletter Devol ed al canale telegram Devol Italia dove verranno pubblicati i comunicati ufficiali.

Mastodon.uno si autofinanzia esclusivamente con le donazioni degli utenti utilizzando la piattaforma open Liberapay:


Benvenuti in una federazione di social dove gli inserzionisti non sono i padroni di casa.

Dove i vostri dati non sono confezionati e venduti.

Dove siete voi, non gli algoritmi, a decidere cosa vedere.

Dove puoi segnalare direttamente agli admin i contenuti ingannevoli.

Dove le azioni tossiche vengono tenute fuori.

Dove ti piace davvero passare il tempo.

Benvenuti sui social come dovrebbero essere.

Benvenuti su mastodon.uno.

Per sostenere mastodon si può anche offrire un caffè al gruppo devol che si occupa della gestione di questa istanza e di molte altre per garantire un futuro più libero e decentralizzato. E' possibile donare un caffè anonimamente senza l'obbligo di creare un account:


Oppure si possono fare donazioni con le criptomonete Bitcoin, Litecoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Stellar Lumens, Monero:


Puoi supportare mastodon anche utilizzando il browser Brave, attivandone gli annunci e donando la criptomoneta BAT che puoi accumulare nell'utilizzo di tutti i giorni.


Un motore di ricerca decentralizzato e rispettoso della privacy come presearch può aiutare anche mastodon. Ad ogni ricerca accumulerai la criptomoneta PRE, al raggiungimento di 50 PRE, 25 verranno donati a mastodon se ti iscriverai cliccando qui sotto: presearch

Chi siamo e cos'è Mastodon