Palermo condiviso
Palermo condiviso
Palermo condiviso
Palermo condiviso
Palermo condiviso

A Palermo non si muore mai, al massimo ci si allontana un attimo.

Dedicato a Giovanni Falcone

peertube.uno/w/sbjPjvn8jcnKjNJ

Palermo condiviso
Palermo condiviso
Palermo condiviso

PALERMO, IL PANE, UN BENE PREZIOSO QUANTO LA VITA

Dai racconti dei miei nonni e anche di mio padre, che durante la seconda guerra mondiale era un ragazzino, compresi perchè egli non rinunciava mai al pane sulla tavola ......

Un articolo sul mio blog:
hedgedoc.devol.it///s/NAGWTclJ

Palermo condiviso

Romy Schneider, tra Burt Lancaster, Alain Delon e Luchino Visconti in visita sul set de "Il Gattopardo". Palermo 1963.

Palermo condiviso

Palazzo Drago Airoldi di Santa Colomba sorge su preesistenze arabe e romane, si trova a Palermo nel tratto superiore del Cassaro, compreso tra i Quattro Canti e il Palazzo Reale, il luogo più prestigioso dell'intero asse viario, corrispondente all'antica Neapolis, dove sorgono molti dei più importanti palazzi nobiliari palermitani.

peertube.uno/w/2xZtQbvHqPY7Rcz

Palermo condiviso

La Regina Elisabetta II d’Inghilterra venne a Palermo in visita ufficiale per ben due volte.

La sua prima visita, nel 1980, ebbe scopo per lo più turistico, la seconda, nel 1992, fu decisamente più seria e istituzionale, avvenuta il 28 maggio, cinque giorni dopo la strage di Capaci.

Questo avvenimento non fece cambiare i piani della famiglia reale che aveva già programmato il viaggio, anzi volle dimostrare la propria vicinanza al popolo siciliano fermandosi a pregare sul luogo della strage. ❤️

Palermo condiviso
Palermo condiviso

Sono passati 40 anni, era il 3 settembre del 1982, ma quella sera la ricordo bene, avevo 18 anni, ero in casa a guardare la TV, quando ad un tratto, un’interruzione delle trasmissioni per un’edizione straordinaria del TG1 che annunciava la notizia del barbaro eccidio, la strage in cui furono assassinati dalla mafia il Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, assieme alla moglie Emanuela Setti Carraro e all'agente di scorta Domenico Russo.
post sul mio blog:
hedgedoc.devol.it///s/XU9yxWux

Palermo condiviso

Guarda "Ciao Palermo, Monza is calling | Il viaggio di Max Verstappen verso il Gran Premio d'Italia" su YouTube youtu.be/T8Yxjf5hv-E

Palermo condiviso

Il murale di Paolo Borsellino realizzato dallo streetartist di origini palermitane TvBoy in via Lungarini, in pieno centro storico di , è stato sfregiato da ignoti.

Qualcuno ha rigato il volto del giudice ucciso dalla mafia nella strage di via D'Amelio.

Articolo e 📷 PalermoToday:
palermotoday.it/cronaca/vandal

@AmiW
The mural by Paolo Borsellino created by the street artist of Palermo origins TvBoy in via Lungarini, in the historic center of , has been scarred by unknown persons 😔

Palermo condiviso

Raid vandalico allo Spasimo di dove sono state rubate 23 sculture dedicate ai martiri della mafia.

Il fatto è stato scoperto nella tarda serata di ieri nel cortile del complesso dello Spasimo, dove è installato ''L'Albero dei tutti''.

Ignoti si sono introdotti all'interno dello Spasimo: le 23 statuette rappresentano proprio alcune delle vittime di mafia.

GESTO IGNOBILE ESEGUITO DA PERSONE IGNOBILI

Articolo e 📷 PalermoToday:
palermotoday.it/cronaca/raid-a

Palermo condiviso

A Palermo, in un campetto nel cuore del mercato storico di Ballarò, c'è il murale di SAN BENEDETTO IL MORO, il frate copatrono di Santa Rosalia.

L'opera di Igor Scalisi Palminteri “svetta” su uno spiazzo oggi riqualificato, simbolo di integrazione razziale dove, bambini di varie etnie del quartiere, giocano a calcio sotto lo sguardo del Santo.


@AmiW

Palermo condiviso

Nell'area sud-orientale di Palermo e precisamente nel quartiere dello Sperone, in via XXVII Maggio, su una parete di un palazzo popolare, troviamo SANGU E LATTI (Sangue e latte) di Igor Scalisi Palminteri.

"Partiamo dal latte della mamma per prenderci cura dei bambini che spesso questa città dimentica".

L'allattamento dal seno materno è una gesto naturale, ad ogni modo segno comunque l'immagine come sensibile


@AmiW

Palermo condiviso

IL CARTOCCIO PALERMITANO
Direttamente dal laboratorio della pasticceria palermitana Scimone 🤭
peertube.uno/w/vAE8JaHR6GU2FSV

Palermo condiviso

A Palermo, in via dello Spasimo, nel quartiere Kalsa, i due Rosk e Loste hanno realizzato BAKITHA, un'immagine di forte impatto che testimonia l’identità, l’integrazione e il sincretismo culturale della città.

L’opera raffigura una giovane donna dai tratti somatici non europei, la particolarità sta nell’aureola posta dietro il capo della ragazza che ci porta all’interno di un mondo spirituale appartenente all’arte sacra.


@AmiW

Mostra più vecchi
Mastodon Social Italia

Benvenuto su Mastodon Italia! Qui potete leggere Chi Siamo

Mastodon è un Social Network federato. Ciò significa che nessuna singola entità controlla l'intera rete, piuttosto, come la posta elettronica, i volontari e le organizzazioni gestiscono i propri siti indipendenti nei quali gli utenti possono interagire tra loro anche se registrati in siti differenti. Mastodon.uno è la prima istanza generalista indirizzata ai soli utenti di lingua italiana che fa parte della federazione mastodon e rispetta i principi cardine dei social decentralizzati: indipendenti, etici, liberi, gratuiti e autogestiti dalla propria community.

Questa istanza italiana è stata creata per dare uno spazio libero di condivisione e discussione a tutti gli utenti italofoni, sebbene i messaggi possano anche essere scritti in altre lingue, questa istanza di Mastodon è riservata esclusivamente ai soli utenti italofoni. Se non volete un social network in cui Mark Zuckerberg o un altro CEO miliardario determini cosa potete pubblicare e quali post possano diventare popolari, Mastodon è una buona alternativa. Mastodon è costruito come una versione più etica di Twitter e al momento è il più grande social network decentralizzato.

Mastodon.uno è gestito dal gruppo Gruppo Devol, potete rimanere aggiornati su mastodon iscrivendovi alla Newsletter Devol ed al canale telegram Devol Italia dove verranno pubblicati i comunicati ufficiali.

Mastodon.uno si autofinanzia esclusivamente con le donazioni degli utenti utilizzando la piattaforma open Liberapay:


Benvenuti in una federazione di social dove gli inserzionisti non sono i padroni di casa.

Dove i vostri dati non sono confezionati e venduti.

Dove siete voi, non gli algoritmi, a decidere cosa vedere.

Dove puoi segnalare direttamente agli admin i contenuti ingannevoli.

Dove le azioni tossiche vengono tenute fuori.

Dove ti piace davvero passare il tempo.

Benvenuti sui social come dovrebbero essere.

Benvenuti su mastodon.uno.

Per sostenere mastodon si può anche offrire un caffè al gruppo devol che si occupa della gestione di questa istanza e di molte altre per garantire un futuro più libero e decentralizzato. E' possibile donare un caffè anonimamente senza l'obbligo di creare un account:


Oppure si possono fare donazioni con le criptomonete Bitcoin, Litecoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Stellar Lumens, Monero:


Puoi supportare mastodon anche utilizzando il browser Brave, attivandone gli annunci e donando la criptomoneta BAT che puoi accumulare nell'utilizzo di tutti i giorni.


Un motore di ricerca decentralizzato e rispettoso della privacy come presearch può aiutare anche mastodon. Ad ogni ricerca accumulerai la criptomoneta PRE, al raggiungimento di 50 PRE, 25 verranno donati a mastodon se ti iscriverai cliccando qui sotto: presearch

Chi siamo e cos'è Mastodon