Segui

Però una cosa voglio dirla: in queste prime ore di Mastodon ho trovato una community molto rispettosa e aperta al dialogo. Mi ha ricordato i momenti in cui Twitter era ancora vivibile.

@marcoparetti Quando c'è poca gente e "selezionata", i social funzionano. Quando diventa la valvola di sfogo dei frustrati, un po' meno :(

@draga IMHO direi che i funzionano quando le persone hanno voglia interagire in modo costruttivo su una tematica anche controversa. Purtroppo quando arrivano gli egocentrici con selfie accompagnati da frasi d’effetto, toot con frasi “finto riflessive” et similia comprendi che di social c’é ben poco e tutto assume i connotati di una vetrina di un negozio.

@marcoparetti

@marcoparetti

Pensa quanto sarebbe venuto meglio il tuo articolo, se l'avessi scritto qualche giorno dopo esserti iscritto.

I problemi specifici che hai segnalato esistono davvero e personalmente avrei apprezzato molto un articolo che li analizzasse con serietà (anche perché sul fediverse italiano, ed in particolare su mastodon.uno sembrano essere tabù)

Tuttavia il tuo articolo si concentra su questi glitch ma manca completamente di quella visione d'insieme che potrai avere quando avrai qualche settimana o magari qualche mese di esperienza qui.

Insomma, hai scritto di qualcosa che non conosci, giudicandolo sulla base della tua esperienza su social commerciali con cui il fediverse non condivide nulla negli obbiettivi.

Un approccio dannoso qualsiasi sia il tema, ma particolarmente diffuso in ambito tecnologico perché i lettori non hanno le competenze minime per ridicolizzare chi scrive baggianate, e quindi non ci sono incentivi ad approfondire seriamente per i giornalisti.

Comunque potrai sicuramente pubblicare una rettifica quando conoscerai meglio questo mondo, quando avrai anche tu molti account con pseudonimi diversi su istanze diverse (una cosa normale qui, che permette alle persone fragili di esprimersi compartimentando le proprie relazioni sulla base dei temi, magari delicati, che intendono trattare), quando inizierai a conoscere gli altri strumenti del fediverse (pixelfed, etc..) ed inizierai a cogliere le differenze politiche delle varie istanze (mastodon.uno per esempio ti sconsiglierà di seguire certe persone e non altre etc...) e quando scoprirai che sul fediverse trovi, anzitutto, quelli che le piattaforme mainstream marginalizzano o escludono (per ragioni valide o meno) o quando comprenderai che senza algoritmi a boostare la tua dopamina, la tua timeline (rigorosamente temporale) è tanto più interessante quanto più varie sono le persone che segui.

Insomma sei entrato in una comunità umana, progettata per rimanere tale: non potrai giudicarla sulla base dei criteri di successo di piattaforme di sorveglianza che mungono gli utenti massimizzando l'engagement.

@marcoparetti Twitter è ancora un posto vivibile solo se segui i "giusti" profili.

Accedi per partecipare alla conversazione
Mastodon Italia Social

Benvenuto su Mastodon Italia!

Mastodon è un Social Network federato. Ciò significa che nessuna singola entità controlla l'intera rete, piuttosto, come la posta elettronica, i volontari e le organizzazioni gestiscono i propri siti indipendenti nei quali gli utenti possono interagire tra loro anche se registrati in siti differenti. Mastodon.uno è la prima istanza generalista indirizzata ai soli utenti di lingua italiana che fa parte della federazione mastodon e rispetta i principi cardine dei social decentralizzati: indipendenti, etici, liberi, gratuiti e autogestiti dalla propria community.

Questa istanza italiana è stata creata per dare uno spazio libero di condivisione e discussione a tutti gli utenti italofoni, sebbene i messaggi possano anche essere scritti in altre lingue, questa istanza di Mastodon è riservata esclusivamente ai soli utenti italofoni. Se non volete un social network in cui Mark Zuckerberg, Jack Dorsey o un altro CEO miliardario determini cosa potete pubblicare e quali post possano diventare popolari, Mastodon è una buona alternativa. Mastodon è costruito come una versione più etica di Twitter e al momento è il più grande social network decentralizzato.

Mastodon.uno si autofinanzia esclusivamente con le donazioni degli utenti utilizzando la piattaforma open Liberapay:


Benvenuti in una federazione di social dove gli inserzionisti non sono i padroni di casa.

Dove i vostri dati non sono confezionati e venduti.

Dove siete voi, non gli algoritmi, a decidere cosa vedere.

Dove puoi segnalare direttamente agli admin i contenuti ingannevoli.

Dove le azioni tossiche vengono tenute fuori.

Dove ti piace davvero passare il tempo.

Benvenuti sui social come dovrebbero essere.

Benvenuti su mastodon.uno.

Per sostenere mastodon si può anche offrire un caffè al gruppo devol che si occupa della gestione di questa istanza e di molte altre per garantire un futuro più libero e decentralizzato. E' possibile donare un caffè anonimamente senza l'obbligo di creare un account:


Oppure si possono fare donazioni con le criptomonete Bitcoin, Litecoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Stellar Lumens, Monero:


Puoi supportare mastodon anche utilizzando il browser Brave, attivandone gli annunci e donando la criptomoneta BAT che puoi accumulare nell'utilizzo di tutti i giorni.


Utilizzare un motore di ricerca decentralizzato e rispettoso della privacy come presearch può aiutare anche mastodon. Ad ogni ricerca accumulerai la criptomoneta PRE, al raggiungimento di 50 PRE, 25 verranno donati a mastodon se ti iscriverali cliccando dal banner qui sotto: presearch

Chi siamo e cos'è Mastodon