Segui

I toot della gran parte degli ex uccellini blu di parlano per aforismi affermando d’essere stanchi del vecchio social da cui provengono perché lo reputano tossico e poco social. offre la possibilità di ripartire da zero, tipo la legione straniera 🤣, ma affinché tutto funzioni bisogna abbandonare abitudini tossiche ed usare i social per quello a cui servono: socializzare. Pubblicare frasi di impatto ed autoreferenziali non è comunicare ma pubblicità. Comunicate! 🖖

@lupantano Eeehh... Per alcuni è difficile abbandonare la forma mentis acquisita dopo tanti anni di permanenza su Twitter.

@Bishop purtroppo è quella forma mentis che ha reso quel posto un inferno pieno di tossicità ed egocentrismo.

@lupantano twitter mi ha sempre dato l'impressione di essere il social perfetto dove si poteva raggiungere la popolarità con una frase buttata lì, in scioltezza. Complici i programmi tv che per sollevarsi dall'anonimato o aumentare lo share, implementavano la visibilità del fenomeno twitter. Dai programmi sportivi a quelli comici o politici. Basta un hashtag per "andare in tv", diventare popolare e avere nuovi followers. Tutti poeti e grandi pensatori per mostrarsi

@ivanivan trollare un big con una frase d’effetto è un modo per raggiungere la popolarità tra gli haters. Purtroppo non è questo lo scopo di un social che a mio avviso nasce anche per trollare in simpatia ma sopratutto per scambiare opinioni come stiamo facendo noi in questo momento.

@lupantano sì.. E tutti che trollano, tutti che fanno frasi ad effetto. Ma forse solo in italia. Seguo molto poco e malvolentieri twitter. Presenza solo per "lavoro".

@lupantano Pensa che io mi son dovuto disintossicare anche fa faceblok

@lupantano @Tonycampus7 mai avuto fessbuk, profuga da un Twitter svuotato di ciò che lo rendeva bello (era nato come "il social degli intellettuali", venivamo anche additati come snob e un po' sfottuti per questo, ma si parlava di cultura, scienza, arte, spettacolo... Poi è diventato quel che è diventato)

@lupantano Dopo 2 settimane dall'"invasione" la cosa che mi sta un po' dando noia è la caterva di frasi e poesie (brutte) che si stanno pubblicando, dove è palese che lo si fa solo per avere popolarità.
Come giustamente dicevi, l'intento di un toot dovrebbe essere quello di aprire un dialogo per socializzare, infatti tendo a rispondere ai toot degli altri piuttosto che pubblicare cose inutili mie. Speriamo che gli scrittori pazzi lo capiscano.

@versodiverso @lupantano

Tutto vero, ma nessuno vi obbliga a rimanere nella stessa istanza di fediverso.
Anche lamentarsi e basta senza proporre critiche costrittive rimane fine a sé stesso
@versodiverso @lupantano
Ovviamente volevo scrivere "critiche costruttive" ma è partita una i

@tassoman @lupantano Personalmente vedo che stavamo creando una discussione costruttiva e non solo lamentele. Mi sarebbe piaciuto che partecipassero anche chi scrive i "buongiornissimi caffè" in modo da avere un confronto e per capinere il motivo, quindi trovare un punto in comune. Invece nessuno di essi ha risposto e questo mi induce a pensare che non sono qui per socializzare, ma solo per pubblicizzare se stessi. Potrei sbagliarmi, ma se non partecipano, come posso saperlo?

@versodiverso @tassoman non credo che ci sia molto da rispondere. Sono abituati a quel modo profondamente antisocial di “comunicare”. Molti di loro si sono portati la clack dall’altro social seguendosi reciprocamente. Diamo tempo al tempo, sicuramente alcuni cambieranno ed altri torneranno indietro perché essenzialmente quel modo di comunicare gli piace.

@lupantano posso dirti che con serenità non condivido quello che dici? Alla fine questi social o come li vogliamo chiamare ti portano ad esprimere in libertà qualcosa di tuo. Può essere una cosa sentimentale, può essere una tua peculiarità (a me piacciono i giochi di parole), può essere una riflessione sulla vita, il mondo. Non credo si debba irreggimentare il cosa dire che è libera espressione. Poi, le cose che non piacciono si scansano. Come sempre su questi social.

@losparacazzate capisco il tuo punto di vista ma impariamo dall’esperienza. Se qui portiamo quanto facevamo su non vale la pena cambiare. Ci può stare la frase da cioccolatino e la canzone strappa cuori ogni tanto ma attualmente molti figli dell’esodo stanno pubblicando solo quello perchè ormai conoscono solo quel modo di comunicare. “Devi disimparare ciò che hai imparato mio giovane padwan” cit.

@lupantano rispetto assolutamente il tuo pensiero. Ciò detto, penso siano spazi di libertà dove ognuno porta quello che ha. Non vedo tanto un aspetto di pubblicità con le dovute eccezioni perché c’è chi lo fa. Io scrivo per svago, nessuno mi ha mai pagato ed una volta che capito’ una specie di offerta capii che non funzionava neanche granché perché i social media delle aziende non sempre capiscono come usare i social.

Mi avete ispirato una scrittura per migliorare la documentazione dell'istanza #orwellfun 🤔

https://docs.orwell.fun/doku.php?id=orwell:scrivere

@lupantano Spero sia una fase di assestamento, in altri social vengono favoriti i post ad effetto perché piacciono all'algoritmo e tende a riproporli.

Qui è il singolo utente che sceglie come popolare la propria timeline che mostra in ordine cronologico i toot.

Diversamente che altrove spetta a ciascun utente la responsabilità di popolare al meglio la propria timeline con contenuti che diano valore.

Qui non ci sono algoritmi che propinano post, è l'utente che diventa protagonista 😇

@lupantano Ovviamente questo discorso non vale per le timeline Locali e Federate che sono diventate quasi impossibili da seguire vista la crescita di queste ultime settimane. 🙄

@prealpinux

Sono d'accordo.

Sono sul fediverse da anni e ho imparato a scegliere con attenzione le persone che seguo.

Anzitutto per evitare di seguire persone troppo simili a me, di chiudermi in una bolla autoreferenziale.
Cosa che qui purtroppo capita anche se c'è sempre qualcuno pronto a bucarla.

Quanto alle pressioni del software (non chiamiamoli "algoritmi", sono software con bug e tutto) in effetti all'inizio il fediverse ne era completamente libero.

Oggi però ho letto che alcune istanze ne hanno abilitato qualcuno che ad esempio ti sconsigliano automaticamente di seguire certi utenti, giudicati dall'amministratore "problematici' o su istanza "problematiche".

Analogamente ho letto che l'app mobile ufficiale di #mastodon non ordina più i toot in modo temporale.

Insomma le dinamiche del fediverse stanno virando verso un maggiore conformismo.

@lupantano

@Shamar mastodon android v 1.1.1 (rilasciata il 5.5.2022) ordina cronologicamente in home e comunità (è la timeline locale).

La sezione post è identica ad esplora sulla versione desktop, e non ordinano cronologicamente ma secondo altri criteri (sicuramente influiscono gli apprezzamenti indipendentemente da chi scrive dato che i post dell'amministratore sono avanti nella lista nonostante più recenti). Sembra creata apposta per dare risalto ai post di maggior successo

@prealpinux @lupantano

@lucamp

Grazie per il chiarimento.

Personalmente lo trovo deleterio perché incentiva (seppure meno che sulle piattaforme di sorveglianza) la ricerca di visibilità rispetto alla ricerca di dialogo.

@prealpinux @lupantano

@prealpinux @lupantano Qui non ci sono algoritmi è vero, però vedo gente che pubblica un toot ogni ora o mezz'ora... quindi è come se si creasse "l'algoritmo". Ora se mi dai notizie, se crei la socialità con questi toot, va benissimo, ma se il 90% sono stati d'animo o battute scontate, allora secondo me, si sta sbagliando qualcosa.
Con questo non dico che debbano essere bannati, ma semplicemente è una cosa che non mi piace e suggerirei loro di usare altri strumenti.

@versodiverso @prealpinux @lupantano anche a me non piacciono quelli che postano di continuo scrivendo sostanzialmente il nulla.
Ma lo strumento correttivo esiste già ed è la funzione “Silenzia”

@cristiancastellari avevo pensato la stessa cosa ma poi mi sono reso conto d’aver silenziato 80% dei nuovi arrivati. Silenziandoli è come se non ci fossero, quindi il vantaggio di questo esodo qual’è? Io sono felice che ci siano nuove persone e che portino argomenti nuovi, anche scomodi e/o a me non graditi, con i quali interagire. Ma su frasi “non sono le relazioni difficili ma le persone” ho difficoltà ad interagire perché è una frase fine a se stessa.
@versodiverso @prealpinux

@lupantano @versodiverso @prealpinux beh, io sono un nuovo arrivato (sono qui da una decina di giorni) e non mi hai silenziato. Quindi grazie 😅
Per quanto riguarda il Silenzia, io tendo sempre a dare un secondo ed un terzo strike, quindi silenzio inizialmente per 7 giorni e vedo poi come va. La prima settimana di assestamento la si può concedere

@cristiancastellari non sei stato silenziato perchè a differenza di altri non pubblichi solamente supercazzole terapia tapioco 😂

@versodiverso @prealpinux

@cristiancastellari @lupantano @prealpinux Io tendo a non silenziare nessuno, per il momento ho silenziato solo Letta, Gualtieri e Calenda. Non mi piace silenziare perché chiunque può iniziare a postare cose interessanti. Il silenziare sarà l'estremo provvedimento da usare solo contro mi intasa la TL di toot inutili.

@versodiverso @lupantano @prealpinux io tendo a silenziare per 7 giorni e poi valuto.
Dipende cosa vedo alla fine del grace period, in pratica 😅

Ma mi dici che i politici son già arrivati qua? Oddio, paura vera! 😱😱😱

@cristiancastellari @versodiverso @lupantano io non ho ancora silenziato nessuno per ora, la tengo come estrema ratio.

@lupantano @versodiverso @prealpinux sulle frasi da cioccolatino non posso che darti ragione ed, anzi, rincarerei la dose: personalmente non mi piacciono sia gli aforismi che chi vive di aforismi, perché sostengo che sia facile avere e ripetere un’opinione altrui, ma che sia ben più difficile averne delle proprie

@lupantano dipende comunque da come si vuole (e può) comunicare.
C’è chi magari negli anni ha imparato a comunicare in quella maniera e solo così riesce a farlo.
Siamo in un posto in cui è possibile intercettare canali che comunicano come meglio ci aggrada e credo che spetti a noi in primis stabilire su quale canale comunicare e, soprattutto, come.
Non credo che sia saggio imporre un modo di comunicare, ma che lo sia stabilirlo e cercarlo.

@lupantano comunicare con i nostri modi ah no... come vuoi tu... scusa ;)

@Janedoe @lupantano In realtà non hai compreso la critica. È inutile scrivere stati d'animo che sono fini a se stessi e non creano socialità, dibattito o apprendimento, visto che siamo su un social. Magari per i pensieri fini a se stessi sarebbe meglio un blog, così non si intasa la TL federata e locale.
Nessuno t'ha detto che non devi farlo, ma sarebbe meglio evitare visto che i server di chi ti ospita non sono infiniti come quelle delle multinazionali e vengono mantenuti da donazioni.

@versodiverso @lupantano dici che non ho compreso? Non direi, se si vuole socializzare lo si può fare con ogni singolo pensiero, quello che ho capito però è che c'è costante astio verso twitter e non ne vedo il motivo.
Buona domenica.

@Janedoe @lupantano Perdonami ma hai risposto con una "frase fatta". Certo se uno ci deve provare basta poco, ma per chi cerca contenuti, un buongiorno mi sembra un po' misero, come tante frasi fatte ed aforismi. Non è che è vietato, ma solo che dovreste frenarvi un po', altrimenti posso pensare che lo facciate per la popolarità, cosa che qui non è ben vista.
Forse non vi vedete dall'esterno e per questo non capite, ma apparite come dei piccoli gruppi che ve la cantate e ve la suonate da soli.

@versodiverso @lupantano mi dispiace ma non vedo frasi fatte in quello che ho scritto. Dovresti essere meno prevenuto e resta sottinteso che questo resta sempre un pensiero personale.

@Janedoe Concordo ma il più delle volte si vedono in giro aforismi e pensieri che servono solamente allo scopo di accumulare retoot e stelline, quindi visibilità, senza che diano spazio reale al dialogo.

Non c’è astio per chi venga da twitter, tutti coloro che hanno voglia di confrontarsi/crescere sono i benvenuti; un pochino meno coloro che vogliono trasformare questo posto in , posto dal quale loro stessi sono scappati perchè reso tossico da un uso poco empatico.

@versodiverso

@lupantano mi avresti convinta anche solo col saluto vulcaniano! 😄

@Songase975 rincaro la dose con “Lunga vita e prosperità”.

@Songase975 cosí é giocare sporco…io non riesco a farlo ecco perché metto la emoticon.

@lupantano Personalmente non ho mai usato twitter e lo dico in tutta onestà. Pur avendo un account non ho mai letto o seguito quel social non per disprezzo ma per soggezione e confusione. Lo apro 1 minuto forse per le notizie e lo chiudo. Quì invece ho trovato il coraggio di scrivere e scrivo ciò che ho dentro e ciò che mi colpisce. Credo che ognuno debba restare libero di scrivere come vuole. Mastodon è bello perché ha poche regole giuste non pretendiamone altre. 🤗😅

@italianverse ma perchè i consigli sono visti come regole? Il mio è un invito a condividere pensieri che portino alla discussione e non frasi che posso tranquillamente leggere su aforismi.meglio.it già suddivisi per tematica.

@lupantano perché magari nel modo in cui li presenti, anche senza volerlo, appaiono come tali? Leggo tante cose che non mi piacciono e non condivido ma se è devo rispettare tutto ciò che scrivono e come lo scrivono purché non violino le regole di Mastodon. Non te la prendere ma tu dai per scontato che tutti vengano da tw ma non è così. Molti cercano social e messenger con criteri alti di privacy che ormai rischia di essere perduta totalmente.😉

@italianverse non era nelle mie intenzioni, il post nasce con il sincero intento di sensibilizzare le persone ad un utilizzo di più empatico/social. Nulla di più.

In soldoni: chiacchierare e scambiarsi pareri come stiamo facendo ora è bello. Parlare consultando il sito aforismi.meglio.it non lo è. Senza questo scambio di opinioni non mi sarei mai accorto che il mio post potesse essere letto in una chiave “fai così o fuori dai piedi”.

Purtroppo noto un preoccupante afflusso di poeti e filosofi mancati su altri social.
Non se ne esce.

Accedi per partecipare alla conversazione
Mastodon Italia Social

Benvenuto su Mastodon Italia!

Mastodon è un Social Network federato. Ciò significa che nessuna singola entità controlla l'intera rete, piuttosto, come la posta elettronica, i volontari e le organizzazioni gestiscono i propri siti indipendenti nei quali gli utenti possono interagire tra loro anche se registrati in siti differenti. Mastodon.uno è la prima istanza generalista indirizzata ai soli utenti di lingua italiana che fa parte della federazione mastodon e rispetta i principi cardine dei social decentralizzati: indipendenti, etici, liberi, gratuiti e autogestiti dalla propria community.

Questa istanza italiana è stata creata per dare uno spazio libero di condivisione e discussione a tutti gli utenti italofoni, sebbene i messaggi possano anche essere scritti in altre lingue, questa istanza di Mastodon è riservata esclusivamente ai soli utenti italofoni. Se non volete un social network in cui Mark Zuckerberg, Jack Dorsey o un altro CEO miliardario determini cosa potete pubblicare e quali post possano diventare popolari, Mastodon è una buona alternativa. Mastodon è costruito come una versione più etica di Twitter e al momento è il più grande social network decentralizzato.

Mastodon.uno si autofinanzia esclusivamente con le donazioni degli utenti utilizzando la piattaforma open Liberapay:


Benvenuti in una federazione di social dove gli inserzionisti non sono i padroni di casa.

Dove i vostri dati non sono confezionati e venduti.

Dove siete voi, non gli algoritmi, a decidere cosa vedere.

Dove puoi segnalare direttamente agli admin i contenuti ingannevoli.

Dove le azioni tossiche vengono tenute fuori.

Dove ti piace davvero passare il tempo.

Benvenuti sui social come dovrebbero essere.

Benvenuti su mastodon.uno.

Per sostenere mastodon si può anche offrire un caffè al gruppo devol che si occupa della gestione di questa istanza e di molte altre per garantire un futuro più libero e decentralizzato. E' possibile donare un caffè anonimamente senza l'obbligo di creare un account:


Oppure si possono fare donazioni con le criptomonete Bitcoin, Litecoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Stellar Lumens, Monero:


Puoi supportare mastodon anche utilizzando il browser Brave, attivandone gli annunci e donando la criptomoneta BAT che puoi accumulare nell'utilizzo di tutti i giorni.


Utilizzare un motore di ricerca decentralizzato e rispettoso della privacy come presearch può aiutare anche mastodon. Ad ogni ricerca accumulerai la criptomoneta PRE, al raggiungimento di 50 PRE, 25 verranno donati a mastodon se ti iscriverali cliccando dal banner qui sotto: presearch

Chi siamo e cos'è Mastodon