🇺🇸🇪🇺 Gli USA hanno pronta una nuova proposta per l'UE, un nuovo Privacy Shield, per poter trasferire i dati di cittadini europei verso gli USA per cercare di rispettare il GDPR. L'UE avrà sei mesi di tempo per ratificare la proposta in Europa:
politico.eu/article/us-expecte

Seguimi su Telegram:
t.me/cybermind_blog

📣 Prima sanzione del garante privacy a Monaco perché il proprietario di un sito web includeva i font Google, ovvero faceva in modo che il browser dell'utente si collegasse a Google per scaricare dei font, inviando così il proprio IP, dato personale secondo il GDPR.
Credo sia solo l'inizio.

zerozone.it/tech-and-privacy/p

🤷‍♂️ Stanchi delle solite melodie protette da copyright su Spotify, in tv, alla radio, nelle pubblicità? Ascolta un po' di artisti indipendenti e che rilasciano la loro musica con licenza Creative Commons, senza infrangere alcun copyright.

Inizia da Jamendo, scegli una radio in base al tuo genere e scrivi nei commenti qui sotto che ne pensi 👇
jamendo.com/radios

🚀 Oggi è nato un nuovo progetto:
Web Developer Privacy Kit

Per gli sviluppatori web interessati a proporre e discutere alternative aperte e privacy-friendly (su web) ho creato un progetto apposito e relativo gruppo Telegram linkato nell'articolo.
loviuz.me/progetti/web-develop

Proviamoci 🙃

Oggi ho completato la mia analisi sui temi dei diritti digitali nelle
gitea.it/loviuz/digitalrights-

Mancano temi come il software libero, la privacy digitale, la regolamentazione dell'AI e quindi anche una rivisitazione del mondo digitale orientato ai diritti e alla concorrenza.

Ci sono almeno dei temi come la cybersecurity diventata ormai necessità, e cloud nazionale che potrebbe essere l'inizio del controllo dei dati dei proprio cittadini in mano al proprio Paese.

FabioL condiviso

🪫 Era buona la proposta della Commissione Europea sul diritto alla riparazione ma è stata storpiata prima di diventare definitiva ma è un primo passo verso il riuso e la diminuzione dei rifiuti. Sono state scelte (per ora) delle categorie di prodotti che sono soggette a questa nuova normativa per la quale le aziende che li producono devono farlo in modo che il prodotto finale sia riparabile:
riusa.eu/it/notizie/il-punto-s

FabioL condiviso

Passeggiata in spiaggia con busta in mano per raccogliere quello che trovavo nel frattempo:

- Un centinaio di mozziconi di sigarette
- Reti di plastica varie
- Tappi di bottiglie come se non ci fosse un domani
- Il tacco di una scarpa (???)
- Una busta di patatine americane
- Indecifrabili pezzi di plastica vari
- Pezzi di vetro
- Cannucce di (credo) succhi di frutta

A un certo punto credevo di trovare il relitto di una nave!

FabioL condiviso

Più di 60 siti ufficiali relativi ai partiti politici italiani trasferiscono illegalmente all'estero i dati personali dei loro visitatori, alimentando il capitalismo della sorveglianza che li potrebbe usare per alterare i risultati delle prossime elezioni.

Alcuni installano cookie di tracciatura ancora prima che sia dato il consenso.

li ha analizzati, ecco tutti i dettagli sulla nuova azione di hacking civico.

monitora-pa.it/2022/08/28/Spec

FabioL condiviso

@filippodb un amico non riesce a iscriversi su gitea.it, infatti non trovo un pulsante per registrarsi 😐
io mi ero registrato l'anno scorso. qualche bug?

Chi rispetterà i temi digitali nelle prossime elezioni politiche? Avviato il progetto di monitoraggio... e qualche novità sul nuovo gruppo Linux in avvio 🦸

loviuz.me/news/nuovo-gruppo-li

Su Inventaire, stupendo progetto libero e senza scopo di lucro, ho pubblicato tutti i miei libri per donarli, prestarli o venderli:
inventaire.io/inventory/loviuz

FabioL condiviso

👀 Dopo la campagna di MonitorPA per rimuovere Google Analytics dai siti web istituzionali, il tracker é stato rimosso da circa 5000 siti web istituzionali. E la campagna prodegue per rimuovere anche Google Fonts:
key4biz.it/pa-non-basta-laddio

📚 Mi meraviglio ogni volta dei fantastici progetti open source che nascono in sordina ma sono sotterrati dalle big tech. Oggi parliamo di Inventaire, un catalogo personale dei propri libri per metterli in vetrina, donarli, venderli o prestarli. E nessuno ti vende pubblicita, ti traccia o rivende i tuoi dati se ti iscrivi. Finalmente queste iniziative tolgono le mani degli squali dalla rete:
inventaire.io/

Notizia tratta da:
lealternative.net/2020/09/11/a

🎶 Stanchi della solita musica commerciale e ripetitiva? Ascolta Jamendo, il portale con musica Creative Commons, sia radio che album ascoltabili o scaricabili (si, avete letto bene, scaricabili, senza login o pagamento alcuno). Saluta il diritto d'autore e abbraccia Creative Commons 🤘
jamendo.com/about

Hi @fdroidorg, why do you use Cloudflare on your website? Cloudflare is a big nightmare for the privacy 😥

Mostra più vecchi
Mastodon Social Italia

Benvenuto su Mastodon Italia! Qui potete leggere Chi Siamo

Mastodon è un Social Network federato. Ciò significa che nessuna singola entità controlla l'intera rete, piuttosto, come la posta elettronica, i volontari e le organizzazioni gestiscono i propri siti indipendenti nei quali gli utenti possono interagire tra loro anche se registrati in siti differenti. Mastodon.uno è la prima istanza generalista indirizzata ai soli utenti di lingua italiana che fa parte della federazione mastodon e rispetta i principi cardine dei social decentralizzati: indipendenti, etici, liberi, gratuiti e autogestiti dalla propria community.

Questa istanza italiana è stata creata per dare uno spazio libero di condivisione e discussione a tutti gli utenti italofoni, sebbene i messaggi possano anche essere scritti in altre lingue, questa istanza di Mastodon è riservata esclusivamente ai soli utenti italofoni. Se non volete un social network in cui Mark Zuckerberg o un altro CEO miliardario determini cosa potete pubblicare e quali post possano diventare popolari, Mastodon è una buona alternativa. Mastodon è costruito come una versione più etica di Twitter e al momento è il più grande social network decentralizzato.

Mastodon.uno è gestito dal gruppo Gruppo Devol, potete rimanere aggiornati su mastodon iscrivendovi alla Newsletter Devol ed al canale telegram Devol Italia dove verranno pubblicati i comunicati ufficiali.

Mastodon.uno si autofinanzia esclusivamente con le donazioni degli utenti utilizzando la piattaforma open Liberapay:


Benvenuti in una federazione di social dove gli inserzionisti non sono i padroni di casa.

Dove i vostri dati non sono confezionati e venduti.

Dove siete voi, non gli algoritmi, a decidere cosa vedere.

Dove puoi segnalare direttamente agli admin i contenuti ingannevoli.

Dove le azioni tossiche vengono tenute fuori.

Dove ti piace davvero passare il tempo.

Benvenuti sui social come dovrebbero essere.

Benvenuti su mastodon.uno.

Per sostenere mastodon si può anche offrire un caffè al gruppo devol che si occupa della gestione di questa istanza e di molte altre per garantire un futuro più libero e decentralizzato. E' possibile donare un caffè anonimamente senza l'obbligo di creare un account:


Oppure si possono fare donazioni con le criptomonete Bitcoin, Litecoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Stellar Lumens, Monero:


Puoi supportare mastodon anche utilizzando il browser Brave, attivandone gli annunci e donando la criptomoneta BAT che puoi accumulare nell'utilizzo di tutti i giorni.


Un motore di ricerca decentralizzato e rispettoso della privacy come presearch può aiutare anche mastodon. Ad ogni ricerca accumulerai la criptomoneta PRE, al raggiungimento di 50 PRE, 25 verranno donati a mastodon se ti iscriverai cliccando qui sotto: presearch

Chi siamo e cos'è Mastodon