Leonardo condiviso

pare che un costi 300.000.000 euro.
sono andato a votare solo ed esclusivamente per questo.

ci sarebbe stata maggior se con quei soldi ci avessimo asfaltato qualche strada in provincia.

Quando c'è un'alluvione, la prima cosa che manca è proprio l'acqua potabile...

Mostra thread

Mario (commerciale di un importante gruppo editoriale) e Luigi (commerciale di un'importante rete di inserzionisti) hanno appena concluso il loro accordo: 500€ per ogni kg della nostra attenzione.

I clienti dei giornali non siamo noi lettori, ma gli inserzionisti.
Noi lettori siamo la loro merce di scambio.
Ecco il perché dei titoli gonfiati, delle notizie esagerate,..
L'obiettivo non è informare ma attrarre.

Paradossalmente trovare una fonte di informazione valida è diventato molto difficile.

@oblomov a mio avviso il problema non sta tanto nel vedere o non vedere i banner pubblicitari.
Per quanto fastidioso, quello è il minimo dei problemi.

Il problema principale è il modello economico.
I clienti delle app non siamo noi utenti, ma gli advertiser.
Noi utenti siamo il prodotto di scambio (la nostra attenzione, per essere precisi).

Questo comporta uno sfruttamento di tutti i nostri bias e debolezze umane finalizzato a farci rimanere incollati sulle loro app.

@dominoeffetto mi piace questa introduzione.

più che appiccicarci addosso etichette, sono il pensiero e l'azione che ci definiscono

@ndrew @mastodon a me sembra molto peggio vedere Pubbliche Amministrazioni comunicare su social proprietari tipo Facebook e Twitter.
E chi non ha Facebook e Twitter? È costretto a farselo perché sennò si perde comunicazioni importanti da parte del Comune della propria città?

Con Mastodon è diverso, perché l'account puoi benissimo fartelo dato che è libero e rispettoso dei propri dati.

Non so come la vedi tu di preciso, ma a me sembra la strada giusta

@ndrew @mastodon indipendentemente dalle idee politiche, credo sia una grande notizia.
Sicuramente lo è a livello di risalto mediatico, visto che i software e le piattaforme open source hanno un grandissimo limite che è proprio quello della poca pubblicità.

A livello ideologico invece tutte le PA e gli enti pubblici dovrebbero usare il più possibile strumenti e tecnologie standard e open source.

@dariomarchetti mi ritrovo moltissimo nelle tue parole.... e credo che come noi, moltissimi altri perché questo era previsto nei business plan di Facebook, Instagram, Twitter, etc.

la nostra attenzione è la merce di scambio, quello che serve per far quadrare i bilanci delle società Tech.
depressione, ansia, FOMO, ... sono solo gli "effetti collaterali"

Mastodon è davvero una boccata d'ossigeno...

questo boom di Mastodon non può che farmi piacere.

i social network ci condizionano molto più di quello che pensiamo: il nostro pensiero è figlio delle informazioni e delle storie con le quali veniamo a contatto.

un Algoritmo quindi non può scegliere chi dobbiamo diventare, cosa dobbiamo desiderare, quale deveno essere i nostri pensieri.

viva Mastodon!

Mastodon Italia Social

Benvenuto su Mastodon Italia! Qui potete leggere Chi Siamo

Mastodon è un Social Network federato. Ciò significa che nessuna singola entità controlla l'intera rete, piuttosto, come la posta elettronica, i volontari e le organizzazioni gestiscono i propri siti indipendenti nei quali gli utenti possono interagire tra loro anche se registrati in siti differenti. Mastodon.uno è la prima istanza generalista indirizzata ai soli utenti di lingua italiana che fa parte della federazione mastodon e rispetta i principi cardine dei social decentralizzati: indipendenti, etici, liberi, gratuiti e autogestiti dalla propria community.

Questa istanza italiana è stata creata per dare uno spazio libero di condivisione e discussione a tutti gli utenti italofoni, sebbene i messaggi possano anche essere scritti in altre lingue, questa istanza di Mastodon è riservata esclusivamente ai soli utenti italofoni. Se non volete un social network in cui Mark Zuckerberg o un altro CEO miliardario determini cosa potete pubblicare e quali post possano diventare popolari, Mastodon è una buona alternativa. Mastodon è costruito come una versione più etica di Twitter e al momento è il più grande social network decentralizzato.

Mastodon.uno è gestito dal gruppo Gruppo Devol, potete rimanere aggiornati su mastodon iscrivendovi alla Newsletter Devol ed al canale telegram Devol Italia dove verranno pubblicati i comunicati ufficiali.

Mastodon.uno si autofinanzia esclusivamente con le donazioni degli utenti utilizzando la piattaforma open Liberapay:


Benvenuti in una federazione di social dove gli inserzionisti non sono i padroni di casa.

Dove i vostri dati non sono confezionati e venduti.

Dove siete voi, non gli algoritmi, a decidere cosa vedere.

Dove puoi segnalare direttamente agli admin i contenuti ingannevoli.

Dove le azioni tossiche vengono tenute fuori.

Dove ti piace davvero passare il tempo.

Benvenuti sui social come dovrebbero essere.

Benvenuti su mastodon.uno.

Per sostenere mastodon si può anche offrire un caffè al gruppo devol che si occupa della gestione di questa istanza e di molte altre per garantire un futuro più libero e decentralizzato. E' possibile donare un caffè anonimamente senza l'obbligo di creare un account:


Oppure si possono fare donazioni con le criptomonete Bitcoin, Litecoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Stellar Lumens, Monero:


Puoi supportare mastodon anche utilizzando il browser Brave, attivandone gli annunci e donando la criptomoneta BAT che puoi accumulare nell'utilizzo di tutti i giorni.


Un motore di ricerca decentralizzato e rispettoso della privacy come presearch può aiutare anche mastodon. Ad ogni ricerca accumulerai la criptomoneta PRE, al raggiungimento di 50 PRE, 25 verranno donati a mastodon se ti iscriverai cliccando qui sotto: presearch

Chi siamo e cos'è Mastodon