Segui

ha parlato con potenziali acquirenti e il gigante del software è in corsa, ma nessun accordo è imminente, hanno detto le persone, che hanno chiesto di non essere identificate perché le discussioni sono private.
Di Dina  e Katie su bloomberg.com/news/articles/20

@informapirata
non è che cambi granchè, a dir la verità.
È pur sempre software proprietario e pure pluricriticato per non rispettare la privacy dei suoi utenti.
C'era da aspettarselo, prima o poi... tralasciando il fatto che sul piano etico faccia cagare, sul piano pratico e funzionale è quasi sicuramente la piattaforma migliore per ospitare una community, attualmente (purtroppo). Non mi sorprende che microsoft ci veda un potenziale ritorno economico

@reverberation il problema comunque resta sempre quello di non riuscire ancora a trovarne un sostituto che disponga della stessa copertura funzionale...

@informapirata
concordo. Diverse piattaforme/app si sono proposte come alternative o sono state etichettate come tali, ma nessuna (almeno fra quelle che ho provato io) è in grado di competere ad armi pari per quanto riguarda il fattore funzionale e di ux.
Sul piano etico comunque queste pseudoalternative sono avanti anni luce a discord, su questo non ci piove.
Forse, quando element implementerà gli spaces, potrebbe davvero competere anche sul quel fronte. Speriamo...

@reverberation
Riesci a mettere dei link sul tema "etico" di Discord? Non ne so niente e sono interessato visto che lo uso tantissimo. Grazie!
@informapirata

@Lukather @informapirata
beh, per cominciare è una piattaforma proprietaria (closed source), centralizzata e senza crittografia.
Già solo questi (a mio parere ovviamente) sono più che validi motivi per evitare di averci a che fare.
Se vuoi approfondire la questione comunque puoi farti un'idea più chiara leggendo questo:

cadence.moe/blog/2020-06-06-wh

e questo:

medium.com/tenable-techblog/le

Accedi per partecipare alla conversazione
Mastodon Italia Social

Benvenuto su Mastodon in italiano!

Mastodon.uno è il social italiano generalista, indipendente, etico, libero, gratuito, decentralizzato ed autogestito dalla propria community.

E' la prima istanza generalista in lingua italiana che fa parte della federazione mastodon.

Questa istanza italiana è stata creata per dare uno spazio libero di discussione e condivisione a tutti gli utenti italofoni, sebbene i messaggi possano anche essere scritti in altre lingue, questa istanza di Mastodon è riservata esclusivamente ai soli utenti italofoni.

Mastodon.uno si autofinanzia esclusivamente con le donazioni degli utenti utilizzando la piattaforma open Liberapay:


Benvenuti in una federazione di social dove gli inserzionisti non sono i padroni di casa.

Dove i vostri dati non sono confezionati e venduti.

Dove siete voi, non gli algoritmi, a decidere cosa vedere.

Dove puoi segnalare direttamente agli admin i contenuti ingannevoli.

Dove le azioni tossiche vengono tenute fuori.

Dove ti piace davvero passare il tempo.

Benvenuti sui social come dovrebbero essere.

Benvenuti su mastodon.uno.



Vi invitiamo a diventare membri attivi e sostenitori per garantire un futuro più libero e decentralizzato:




Chi siamo e cos'è Mastodon