Segui

Il desktop si è evoluto molto ed è cambiato drasticamente.
Molti anni fa e erano orribili e molto lenti durante l'uso standard.
Oggi è molto più piacevole usare un ambiente desktop Linux su distribuzioni leggere ed eleganti come , o . Il software che uso sul ha ora una grande quantità di alternative su Linux. Non appena dovrò sostituire il mio Pro, ci sono buone probabilità che installerò Elementary OS, una vera rivelazione.

che poi sia una delle poche con un account ufficiale su non fa che aumentarne la stima: @elementary

fra l'altro il link all'account mastodon di elementary os (con 2800 followers) è messo bene in evidenza nel sito solo dopo la pagina ufficiale (con 26000 fan 😅 ) ma prima di (che ne ha 17000 di iscritti!), per la serie utenti mastodon per ora pochi ma buoni:

elementary.io/it/

@penguyman seguo da tempo i portatili "etici", ma e mi sembrano distribuzione fatte appunto per funzionare sui loro rispettabili portatili di e non vedo questa gran diffusione, poi io a casa le distribuzioni le testo su e visto che non ho così tanto tempo libero, uso immagini già pronte per l'uso senza installazione su: osboxes.org/

il fatto che fra decine di distribuzioni non ci siano ne' PopOS e ne' PureOS è stata la pietra tombale.

@penguyman ho scritto rispettabili ma volevo scrivere "rispettivi"
I sono veramente eccellenti macchine che non sfigurano davanti a un Pro

@filippodb Si di base hanno una serie di pacchetti che preconfigurano i loro portatili... ma in realta essendo pacchetti li disinstalli e via... PopOS l'ho installata in ufficio dove avevo Ubuntu e Fedora Workstation e tutti i problemi con i driver video sono "spariti". Semplicemente la preconfigurazione di popos e' migliore di altri...
PureOS invece altra storia, tra le distro 100% free e' quella pronto uso ma essendo free potrebbe non funzionare tanta roba.

@penguyman bene, sono contento che stia lavorando sodo per limare i problemi di compatibilità hardware, che sono la principale piaga di , e poi ho scoperto che collabori proprio con la stessa elementary os: blog.system76.com/post/1701670
👍

@filippodb
si sono da un pezzo in mezzo a un botto di progetti, coreboot compreso.

@filippodb pure io uso mac e carico varie distro Linux su macchina virtuale..perchè sarà il mio prossimo system..
Mi sono trovato molto bene con Mint e l'ultima ubuntu appena rilasciata.
Elementary OS invece mi ha deluso,molto lenta..
Ma magari è un problema solo sul mio..
Hai provato anche a installare su disco esterno/interno(dual boot) o solo in Virtualmachine?

@andy elementary os è scattante usando l'immagine di osboxes.org
forse nell'installazione di hai messo poca ram? Io ho messo 4GB, e la testo un un Mac mini che è una bella bestiolina con cpu i7 e 16GB di RAM.

mi piace ma mi ricorda sempre troppo windows il che mi fa venire i reflussi gastrici 😅

invece ha che solo al pensiero di esperienze passate mi fa venire i rigurgiti 😅

Il semplice minimalismo di ha un'eleganza unica su

@filippodb
Abbiamo lo stesso macmini allora...16gb ram CPU i7 (2015).
Elementary OS scaricato dal loro sito...provo a riscaricarlo da osboxes
A tutte le distro assegno 8 di ram e 40gb di HD.
Ma vorrei provare a installarlo su disco esterno SSD.
Su disco interno provando a fare dualboot ho avuto casini e ho dovuto ripristinare con time machine.
Hai esperienze in tal senso?

@andy il mio Mac mini ha un SSD 250GB, forse fa la differenza...

Per il dual boot ho letto qua e là e penso userò ma serve stare molto attenti al modello di Mac su cui si installa, le procedure potrebbero cambiare parecchio.

Quindi anch’io lo farò previo backup totale con time machine, non è un’operazione senza rischi.

@luciobarabesi @filippodb che cosa intendi, precisamente?

avere Linux con un Desktop Environment che sembra quello di macOS? sì, è possibile, Plasma ha pure un plasmoide che puoi posizionare sul bordo in alto e tutte le applicazioni Qt che apri mettono il loro menù in quella barra, così da simulare macOS (oVVoVe!)
avere un dual-boot Linux/macOS, così come si fa Linux/Windows? sì, è possibile, su di un mac vero è più facile, su di un non-mac è un viaggio onirico, perché macOS non vuole funzionare sulle macchine che non sono mac! tuttavia è possibile, ma assolutamente non pratico: in questo caso si parla di Hackintosh - ed è un altro mondo universo: https://it.wikipedia.org/wiki/Hackintosh

@chainofflowers @luciobarabesi lucio se non ricordo male ha un vecchio mac d qualche parte, quindi penso voglia provare linux e mantenere mac

si può installare come secondo sistema operativo e all'avvio puoi scegliere quale sistema avviare.

Infatti è proprio quello che farò:
basta usare che crea un menu di scelta all'avvio, ci sono parecchie guide su come installarlo su , a seconda del modello di .

bisogna seguire le guide dedicate al tuo modello.

Accedi per partecipare alla conversazione
Mastodon Italia Social

Benvenuto su Mastodon in italiano!

Mastodon è una rete sociale federata. Ciò significa che nessuna singola entità controlla l'intera rete, piuttosto, come la posta elettronica, i volontari e le organizzazioni gestiscono i propri server indipendenti nei quali gli utenti possono interagire tra loro anche se registrati in server differenti. Mastodon.uno è la prima istanza generalista indirizzata ai soli utenti di lingua italiana che fa parte della federazione mastodon e rispetta i principi cardine dei social decentralizzati: indipendenti, etici, liberi, gratuiti e autogestiti dalla propria community.

Questa istanza italiana è stata creata per dare uno spazio libero di condivisione e discussione a tutti gli utenti italofoni, sebbene i messaggi possano anche essere scritti in altre lingue, questa istanza di Mastodon è riservata esclusivamente ai soli utenti italofoni. Se non volete un social network in cui Mark Zuckerberg, Jack Dorsey o un altro CEO miliardario determini cosa potete pubblicare e quali post possano diventare popolari, Mastodon è una buona alternativa. Mastodon è costruito come una versione più etica di Twitter e al momento è il più grande social network decentralizzato.

Mastodon.uno si autofinanzia esclusivamente con le donazioni degli utenti utilizzando la piattaforma open Liberapay:


Benvenuti in una federazione di social dove gli inserzionisti non sono i padroni di casa.

Dove i vostri dati non sono confezionati e venduti.

Dove siete voi, non gli algoritmi, a decidere cosa vedere.

Dove puoi segnalare direttamente agli admin i contenuti ingannevoli.

Dove le azioni tossiche vengono tenute fuori.

Dove ti piace davvero passare il tempo.

Benvenuti sui social come dovrebbero essere.

Benvenuti su mastodon.uno.

Per sostenere mastodon si può anche offrire un caffè al gruppo devol che si occupa della gestione di questa istanza e di molte altre per garantire un futuro più libero e decentralizzato. E' possibile donare un caffè anonimamente senza l'obbligo di creare un account:


Oppure si possono fare donazioni con le criptomonete Bitcoin, Litecoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Stellar Lumens, Monero:


Puoi supportare mastodon anche utilizzando il browser Brave, attivandone gli annunci e donando la criptomoneta BAT che puoi accumulare nell'utilizzo di tutti i giorni.




Chi siamo e cos'è Mastodon