E' uscita la quarta puntata della newsletter dei sul ed il web decentralizzato.

In questo numero si parla del perchè lasciare , dei prossimi lavori di manutenzione dei server e di .

La è disponibile qui:

buttondown.email/devol/archive

e ci si può iscrivere anche da qui:

buttondown.email/devol/

i contenuti sono in creative commons e non vi è alcun tracciante nelle email.
IN alternativa è possibile seguirla con il feed rss:

buttondown.email/devol/rss

I dati personali di oltre 500 milioni di utenti di sono stati pubblicati online in un forum di hacking: i dati includono numeri di telefono, nomi completi, posizione, indirizzo e-mail e biografia e potrebbero essere utilizzati da cybercriminali per frodi e furto di identità businessinsider.com/stolen-dat

aaaaaaand it's gone.

bye @facebook, non mi mancherai affatto.

Uno degli scopi di è quello di diffondere una coscienza critica sulla comunicazione mediata dai social, non certo quello di creare un culto per il proprio social “alternativo”, ed è fantastico che il lavoro che facciamo sia stato di ispirazione a @xplosionmind per questo progetto che critica aspramente i social ma da anche qualche soluzione:

quitsocialmedia.club/soluzioni

Invito tutti a leggerlo per non rischiare di scivolare anche noi nella semplicistica autocelebrazione di noi stessi

"Non barattiamo i nostri dati per i loro servizi!"

In home page di repubblica.it l'imperdibile video inchiesta di chi cerca alternative ai giganti del web.

Fra gli interventi ci sono interviste a @lealternative, Stefano Quintarelli @quinta, i Fridays for Future @fffitalia, Gael Duval di e.os @gael e al sottoscritto come fondatore di mastodon.uno e membro dei devol.it

Si parla fra gli altri di , , e di

RT @Laura_Giani1
In a time when standing up against racist state violence and racism in general is so important, @facebook blocks messages asking white people to be better allies?!? This is absolutely ridiculous and shocking.

Mostra più vecchi
Mastodon Italia Social

Benvenuto su Mastodon in italiano!

Mastodon è una rete sociale federata. Ciò significa che nessuna singola entità controlla l'intera rete, piuttosto, come la posta elettronica, i volontari e le organizzazioni gestiscono i propri server indipendenti nei quali gli utenti possono interagire tra loro anche se registrati in server differenti. Mastodon.uno è la prima istanza generalista indirizzata ai soli utenti di lingua italiana che fa parte della federazione mastodon e rispetta i principi cardine dei social decentralizzati: indipendenti, etici, liberi, gratuiti e autogestiti dalla propria community.

Questa istanza italiana è stata creata per dare uno spazio libero di condivisione e discussione a tutti gli utenti italofoni, sebbene i messaggi possano anche essere scritti in altre lingue, questa istanza di Mastodon è riservata esclusivamente ai soli utenti italofoni. Se non volete un social network in cui Mark Zuckerberg, Jack Dorsey o un altro CEO miliardario determini cosa potete pubblicare e quali post possano diventare popolari, Mastodon è una buona alternativa. Mastodon è costruito come una versione più etica di Twitter e al momento è il più grande social network decentralizzato.

Mastodon.uno si autofinanzia esclusivamente con le donazioni degli utenti utilizzando la piattaforma open Liberapay:


Benvenuti in una federazione di social dove gli inserzionisti non sono i padroni di casa.

Dove i vostri dati non sono confezionati e venduti.

Dove siete voi, non gli algoritmi, a decidere cosa vedere.

Dove puoi segnalare direttamente agli admin i contenuti ingannevoli.

Dove le azioni tossiche vengono tenute fuori.

Dove ti piace davvero passare il tempo.

Benvenuti sui social come dovrebbero essere.

Benvenuti su mastodon.uno.

Per sostenere mastodon si può anche offrire un caffè al gruppo devol che si occupa della gestione di questa istanza e di molte altre per garantire un futuro più libero e decentralizzato. E' possibile donare un caffè anonimamente senza l'obbligo di creare un account:


Oppure si possono fare donazioni con le criptomonete Bitcoin, Litecoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Stellar Lumens, Monero:


Puoi supportare mastodon anche utilizzando il browser Brave, attivandone gli annunci e donando la criptomoneta BAT che puoi accumulare nell'utilizzo di tutti i giorni.




Chi siamo e cos'è Mastodon