Segui

La mia personale frustrazione con linux (ho Manjaro ed ElementaryOs su vecchi laptop), è che si passa più tempo a risolvere problemi che ad essere operativi.
Per carità, da soddisfazione risolverli... se non si ha nient'altro da fare però.

Deal breakers:
- Switch automatico tra scheda grafica integrata e discreta.
- Directory con spring load.
- Preview a la MacOs
- Batteria che dura poco
- Problemi con schermi HiDPI
- Sistema shortcut stile MacOS

Magari qualcuno riesce a farmi luce.🔥

@dingo
Usa distribuzioni più 'portate' a lavoare out of the box tipo LinuxMate

@dingo
Tra l'altro hai specificato che gli hardware sono vecchiotti… e la lista che segnali indica per la maggior parte problemi proprio dovuti all'hw :)

@IgaRyu non direi... i problemi segnalati sono inerenti al software più che all'HW. Dal punto di vista periferiche funzia tutto.
E' l'os in se che da problemi alla mio D.O.C

@dingo
Fai una prova con una live di mint… indipendentemente dall'ambiente grafico o se quella originata da debian (LMDE) e vedi se continui ad avere gli stessi problemi o meno.
Se no, allora i problemi sono specifici di quelle distro.

@dingo Le hai centrate tutte! Sono esattamente i problemi che ho anche io. Forse giusto le shortcut sono gestite altrettanto bene ma proprio oggi discutevo con il collega in ufficio di come nonostante sia felice di come Fedora gestisca lo sleep del Thinkpad è altrettanto vero che in sleep perdo circa il 4% di batteria ogni dieci ore e che spesso quando risveglio il laptop il touchpad non funziona. Col mac MAI avuto problemi di sorta e lo sleep era così ben fatto che raramente lo spegnevo.

@racchio Eh, è così purtroppo. E quando c'era anche il led dello sleeping era una goduria vederlo ronfare.
Detto questo, almeno una cosa sono riuscirla a risolverla...
Kinto.sh fa il remapping in caso si installi Linux su mac. E funziona bene.
github.com/rbreaves/kinto

@dingo ah grande!! Fico! Il "mio" mac è del lavoro quindi non lo tocco (e mi ci hanno appena installato Big Sur...speriamo bene). Linux ce l'ho sul Thinkpad che fra l'altro pare che sia uno dei modelli più compatibili...ma problemi ne ha comunque svariati.

@racchio riguardo ai laptop a quel punto sarebbe da puntare sui Tuxedo (in caso se ne debba comprare uno)

@dingo parlano benissimo anche dei portatili di ma i Thinkpad sono fatti per durare e a me serviva una bestia da soma 😉

@racchio Thinkpad fighissimo. i usano il Clevo chassis. Lo stesso dei Tuxedo. Solo che i S76 ti costano di più visto che devi importarli. Mentre i secondi sono teteski di Cermania.

@dingo ah ecco, questo lo ignoravo! Ottima dritta! Io fito molto ti teteski ti crante Cermania!

@racchio @dingo vi seguo perchè anch'io a breve porterò il mio vecchio Air su non appena uscirà la nuova versione 6 che spero risolva un bel po' di problemini.
A mio avviso linux va benissimo se ti costruisci un Tower con tutte le periferiche che sai essere perfettamente compatibili oppure un portatile di aziende specializzate che ti preinstallato e ti garantiscano il funzionamento.

@dingo Hmm, Manjaro dal punto di vista del Desktop mi ha dato fastidi anche a me perché la loro versione di XFCE aveva qualche bugs nel gestire i menù, che su altre basate su Debian non mi davano.
Ne ho provate diverse nel tempo, ma trovo che le scelte più sicure in termini di usabilità e desktop rimangano spesso quelle basate sulla distro Debian. Come GUI usiamo da anni XFCE, che ha una impostazione "vecchia" ma la trovo da sempre più snella da usare.

@dingo Se hai tempo di fare configurazioni, XFCE permette una personalizzazione davvero eccellente, dove puoi settare i flags, parametri e shotcuts sotto le impostazioni.
Un altro che mi capita di usare spesso è LXDE, che ricorda più Windows 95-98-Vista, con alta customizzazione. Se hai una batteria a poca durata, LXDE è uno dei DE più leggeri in termini di risorse e ram, e dovrebbe consumarti meno energia.

@dingo C'è anche Cinnamon e Mate, quest'ultimo si basa sulla vecchia versione di Gnome e la sua suite di programmi correlati è la stessa. Forse quest'ultimo è quello più vicino a quello che cerchi come DE come bilancio di comodità, consumi, espandibilità e interfaccia utente. Mate lo trovi su molte distro, Debian e Ubuntu sono due più note che lo offrono.

@iswyrm Grazie dei consigli. In realtà la mia sfida è vedere cosa funziona il più possibile "out of the box".
Sto provando sotto consiglio di @IgaRyu Linux mint su un macbook air 2011.

Per ora hot corners, preview stile macos e approccio propositivo del sistema nei confronti dell'utente funziona.
Sto cercando di capire come va batteria, compatibilità con schermi HiDPI.
Spring loaded directories ancora non riesco a replicarle.

@dingo @iswyrm @IgaRyu

Dell XPS.

Ma ci sono in giro vari elenchi di marche o linee di prodotto 100% compatibili con linux (per la maggior parte ubuntu)

@morven @dingo @iswyrm @IgaRyu

Ma ci sono in giro vari elenchi di marche o linee di prodotto 100% compatibili con linux (per la maggior parte ubuntu)

lo scèf consiglia:

Tuxedo
Pine64

qui c’è un elenco di hardware che monta Manjaro.

@dingo @IgaRyu Se ne digerisci l'interfaccia, ho letto che Gnome le ha incorporate tra le funzionalità. Lo trovi pressoché su tutte le grandi distro (Debian,Fedora, ecc).
Cinnamon (usato da Mint) sembra averle incorporate, ma non li ho provati di persona da lungo tempo e non posso dirti se sia corretto.

Batteria che dura poco - Switch automatico tra scheda grafica integrata e discreta.


Le due cose sono chiaramente incompatibili ....

Problemi con schermi HiDPI

fractional scaling cone su windows, però va abilitato e su alcune schede grafiche non funziona proprio.

Per il resto ci sono dei Mac usati che costano poco
Accedi per partecipare alla conversazione
Mastodon Italia Social

Benvenuto su Mastodon in italiano!

Mastodon.uno è il social italiano generalista, indipendente, etico, libero, gratuito, decentralizzato ed autogestito dalla propria community.

E' la prima istanza generalista in lingua italiana che fa parte della federazione mastodon.

Questa istanza italiana è stata creata per dare uno spazio libero di discussione e condivisione a tutti gli utenti italofoni, sebbene i messaggi possano anche essere scritti in altre lingue, questa istanza di Mastodon è riservata esclusivamente ai soli utenti italofoni.

Benvenuti in una federazione di social dove gli inserzionisti non sono i padroni di casa.

Dove i vostri dati non sono confezionati e venduti.

Dove siete voi, non gli algoritmi, a decidere cosa vedere.

Dove puoi segnalare direttamente agli admin i contenuti ingannevoli.

Dove le azioni tossiche vengono tenute fuori.

Dove ti piace davvero passare il tempo.

Benvenuti sui social come dovrebbero essere.

Benvenuti su mastodon.uno.



Mastodon.uno si autofinanzia esclusivamente con le donazioni degli utenti utilizzando la piattaforma open Liberapay:



Chi siamo e cos'è Mastodon