Abito all'ultimo piano, devo costruire un tetto a falde, posso farlo per l'art 1127 del cc. La vicina di sotto dice "c'è mia zia architetto". Dico ok. Poco prima dell'approvazione, mi dice "voglio metà del tetto perché mi spetta". Legalmente non è così, ma chioso e dico "vabbè, paga metà spese, famolo". Covid. Superbonus. Ora gli viene gratis. Faccio due conti e vedo che è una sòla (per me). Gli dico "senti, non mi interessa più". Si incazza, minaccia che non mi fa fare nulla (continua 1/3...)

Segui

(...continua) Ma gli fa proprio brutto, mi minaccia di: chiudere l'ingresso al condominio (che dice essere suo); di non farmi fare nessuna prova tecnica; poi mi fa scrivere dal cugggggino avvocato che: devo togliere le infiltrazioni dalla sua veranda ABUSIVA posta sotto al mio balcone, devo pulire le scale che lo fa solo lei, devo togliere gli oggetti dalle scale del mio piano (si, nella lettera dell'avvocato c'è scritto questo, ed altre piccolezze che ometto...) (...continua 2/3)

(... continua) Ora, la signora ha: 3 abusi edilizi, di cui uno fresco di 3/4 anni (la veranda); è simpatica come un gatto attaccato all'inguine e credo possa abire al massimo allo schiattamuorto locale (impresario di pompe funebri). Tenuto conto che non ha cacciato una lira fino a mo e che non ho intenzione di mettermi in affari con lei, piuttosto il tetto non lo faccio: che fare? Scatenare come vorrebbe mia moglie la terza guerra mondiale e farle passare la voglia di litigare, o fottermene?

Mostra thread

@loweel Eh no, è una veranda "a filo" con la ringhiera. Essendo io in zona paesaggistica vincolata, una veranda è una cosa che non puoi fare MAI (non te la approvano per principio) e se ti scoprono in Italia c'è (ci sarebbe, lasciami dire, che poi la devono fare d'ufficio i vigili urbani) la denuncia automatica alla procura della repubblica per 1) abuso edilizio e 2) violazione delle norme antisismiche, 3) violazione delle norme ambientali. Dovresti avere ben 3 licenze, le hai? Questo non creto

@loweel
Ma noi non ha capito bene che io ho molto riguardo per lei, mi impegno fino allo stremo per tenere a bada i 3 bambini per quanto riguarda i rumori molesti sul pavimento.
Se per qualche motivo dovessi "dimenticarmi" di redarguirli per i rumori molesti... Credo sia meglio che si procuri un bel paio di cuffie da assistente al decollo, ma di quelle buone!

@bloved

Considera che i soldi spesi per gli avvocati sono di fatto sprecati... e lo stress non te lo rimborsa nessuno.

@bloved mandagli pomposa lettera di risposta all’avvocato elencando un numero incommensurabile di abusi e di azioni legali che saresti pronto a intraprendere, vedrai che il cugggino avvocato la calmerà.

Devi fare una lettera molto più cattiva e minacciosa, alla fine cederà.

Certo che se hai degli abusi, per quanto piccoli, dovresti sistemarli altrimenti rimarrai sempre ricattabile.

@bloved
Non fare 'omertoso e scrivi una lettera all'ufficio tecnico denunciando i presunti abusi. Sono obbligati ad intervenire. La uccidi poi dopo per legittima difesa.

@erm67 che poi fosse una vecchia zita, capirei le amarezze della vita. Ma è una giovane di manco 30 anni

@erm67 @bloved Tu dille che l'ingegnere ti ha spiegato che i pilastri/murature della casa erano stati progettati per reggere un certo carico e che sopraelevando c'è sempre il rischio di sollecitarli troppo, specie in zona sismica. Poi non si sa bene quanto cemento hanno veramente messo, e comunque con il mercato immobiliare ai livelli più bassi degli ultimi 25 anni costruire è antieconomico, con gli stessi soldi ti prendi un villino e lo ristrutturi.
Scrivi all'avvocato che tu sei disponibile a concludere l'affare, a patto di non perderci e che attendi una loro controproposta per te economicamente vantaggiosa. Va bene pure una email.

@bloved
1) opzione infame: segnalare l'abuso alle autorità competenti e andare in causa.
2) opzione Oklahoma City: nafta e ANFO sul verandabuso.

Accedi per partecipare alla conversazione
Mastodon Italia Social

Benvenuto su Mastodon Italia!
Mastodon.uno è il social italiano generalista indipendente, etico, libero, gratuito, decentralizzato, è l'istanza italiana che fa parte della federazione mastodon. Mastodon Italia nasce grazie ad un'iniziativa del collettivo devol in contrapposizione ai social commerciali che offrono i loro servizi gratuitamente ma che paghiamo con la profilazione dei gusti e delle preferenze che ci qualificano come persone e che permette a governi e Big Tech di orientare desideri e comportamenti, come dimostrato dagli scandali Datagate, Cambridge Analytica e altri problemi come la dipendenza e la manipolazione psicologica, la filter bubble, l'alimentazione della disinformazione, la censura come ben illustrato da The Social Dilemma. Mastodon.uno è l'istanza italiana del fediverso che rispetta la privacy: senza pubblicità, senza paywall, senza algoritmi, senza cookies di profilazione, è indipendente, senza azionisti, investitori o gruppi/circoli/centri a cui dover riferire, senza tracciabilità.
Mastodon.uno non è un social commerciale, è gestito dal collettivo devol e non ha alcun scopo di lucro, nessuno ti spia, nessuno analizza cosa stai facendo, nessuna fastidiosa registrazione, niente dati personali, niente costi premium, nessuna notifica fastidiosa, nessuna email e niente banner pubblicitari.
Mastodon.uno è il social etico che non ti profila e non usa algoritmi, non deciderà mai cosa devi vedere, cosa devi comprare e quali persone seguire. Per maggiori informazioni qua abbiamo creato la prima guida italiana a mastodon.

Perchè iscriversi a mastodon.uno

Mastodon.uno è l'istanza esclusivamente italiana limitata solo a chi comprende e scrive l'italiano.
Siamo la prima community italiana ad essere consigliata dal sito ufficiale di mastodon, in quanto seguiamo rigidi criteri di affidabilità fra cui: backup giornalieri, più di un responsabile tecnico disponibile in caso di emergenza, garanzie tecniche nel mantenere il sito sempre attivo online, moderazione attiva contro azioni discrimitorie e di odio, nessuno scopo di lucro. Mastodon.uno è inoltre una delle poche istanze in cui è attiva la ricerca sul testo, che è disattivata nella maggior parte delle istanze per risparmiare sui costi, noi forniamo un servizio completo per mantenere una memoria storica su ciò che si scrive e poterlo facilmente recuperare.

Supporta la community Italiana

Dal momento che non abbiamo alcuno scopo commerciale, non serviamo annunci promozionali e non vendiamo dati, ci affidiamo al vostro supporto. Se utilizzi mastodon.uno e ti piace la guida che aggiorniamo costantemente su mastodon.it fai una donazione, per aiutarci bastano pochi centesimi alla settimana per coprire i costi di un account attivo:



Mastodon non ti obbliga ad iscriverti con il tuo nome e cognome o con il tuo numero di telefono, puoi mantenere la tua privacy ed utilizzare qualsiasi nome, abbiamo solo bisogno di una email per la verifica.
Mastodon.uno è l'istanza italiana gestita da utenti italiani per gli utenti italiani, spetta a te decidere cosa vedere in modo cronologico scegliendo chi seguire, unisciti al team di supporto e diventa un utente sostenitore.
Mastodon.uno è collegata a tutto il network mastodon, è autogestita ed autofinanziata, non è una società che cerca di creare profitto dalla tua vita e dai tuoi contenuti, non raccoglie, elabora e vende informazioni personali. Mastodon si autofinanzia con le donazioni, il tuo supporto via Liberapay è fondamentale per mantenere questo servizio attivo ed efficiente.